ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInflazione in frenata

Germania: primo calo dei prezzi alla produzione dopo oltre due anni

In Germania si registra il primo calo dopo oltre due anni (maggio 2020) dei prezzi alla produzione

Il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck (Afp)

1' di lettura

Nuovi segnali di rallentamento dell’inflazione in Europa. In Germania si registra il primo calo dopo oltre due anni (maggio 2020) dei prezzi alla produzione. Lo sottolinea l’Ufficio federale di statistica, Destatis, in una nota. I prezzi alla produzione in ottobre sono infatti calati del 4,2% rispetto a settembre e sono cresciuti su base annua del 34,5%. Il dato annuale è in rallentamento: sia in agosto che settembre il tasso di crescita annuo dei prezzi alla produzione era stato del 45,8 per cento.

Secondo Destatis l’aumento dei prezzi alla produzione è quindi rallentato. Ad agosto e settembre avevano registrato un tasso di variazione, rispetto allo stesso mese dell’anno prima, di +45,8%”. È - rileva Destatis - «il primo calo dei prezzi rispetto al mese precedente da maggio 2020 (-0,4% rispetto ad aprile 2020)».

Loading...

Seangli analoghi di raffreddamento dell’inflazione si notano anche Oltreoceano. A ottobre, negli Stati Uniti, i prezzi sono aumentati rispetto al mese precedente dello 0,4%, contro attese per un +0,6%. Il dato “core”, ovvero quello depurato dalla componente dei prezzi dei beni alimentari ed energetici, è cresciuto dello 0,3%, contro attese per un +0,5%. Su base annuale, il dato generale ha messo a segno un +7,7%, con le attese al 7,9%. Il dato “core” è cresciuto del 6,3%, con le attese che erano per un +6,5 per cento.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti