l’annuncio

In Germania scatta il lockdown di Natale: chiusi per quasi un mese negozi e scuole

Nuovo provvedimento al via dal 16 dicembre al 10 gennaio. Merkel: «Le misure attuate dal 2 novembre hanno fallito. C’è una crescita esponenziale dei casi»

In Germania 590 morti, Merkel invoca lockdown per le feste Natale

2' di lettura

Pochi giorni fa in un accorato discorso Angela Merkel aveva lasciato intendere che non era più disposta a tollerare un numero così elevato di morti. Detto fatto: in giornata il governo tedesco si appresta a varare un lockdown di Natale. Secondo la bozza del provvedimento anticipata dall’agenzia Reuters, dal 16 dicembre al 10 gennaio chiuderanno tutti i negozi tranne quelli essenziali e le scuole. La cancelliera ha incontrato i presidenti dei Laender e la decisione è stata confermata.

Dal 16 dicembre tutti a casa

«Le misure stabilite il 2 novembre del non hanno agito a sufficienza», si assiste di nuovo a un aumento dei casi di covid «e una crescita esponenziale» del contagio. Ha detto Angela Merkel dopo l’incontro. «Sappiamo che il sistema sanitario è già molto affaticato. Serve un’azione urgente», ha aggiunto. «L’obiettivo resta che si torni alla possibilità di ricostruire le catene di contatto» e che si raggiunga di nuovo un’incidenza di massimo 50 nuovi casi su 100 mila abitanti in sette giorni. La bozza prevede che tutti gli esercizi commerciali chiuderanno il 16 dicembre con l’eccezione di alimentari, farmacie e banche. Chiuse le scuole. Le aziende saranno invitate a chiudere o a mettere in telelavoro i dipendenti. Vietata la vendita di fuochi d’artificio per tutto il periodo.

Loading...

«Virus fuori controllo»

La Germania rischia di diventare, nella pandemia, «il caso in Europa, per questo bisogna agire». Lo ha detto il presidente della Baviera Markus Soeder. «Stamattina non ci sono state lunghe trattative sui dettagli, perché oggi la situazione è diversa. Il coronavirus è fuori controllo». La pandemia «è una catastrofe», ha aggiunto, che sta provocando la più grande crisi da 50 anni a questa parte.

Più aiuti alle imprese

Per le categorie colpite dal lockdown, nel contesto degli “aiuti ponte” del terzo pacchetto, il contributo massimo accessibile alle imprese sarà alzato da 200 mila a 500 mila euro. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz. «Dall'inizio della pandemia non abbiamo mai lasciato sole le nostre imprese», ha detto Scholz.

La Germania è stata in lockdown parziale nelle scorse sei settimane con bar e ristoranti chiusi mentre scuole e negozi sono rimasti aperti. Il lockdown è motivato dall’aumento delle infezioni nelle ultime settimane. Solo ieri ci sono stati 21.787 casi e 321 vittime. Dall’inizio della pandemia la Germania ha avuto 1.320.716 casi e 21.90 vittime. La Germania rimane uno dei Paesi europei che è riuscito a contenere di più il numero dei decessi.

In una lettera alla cancelliera l’Associazione dei commercianti ha parlato di «conseguenze disastrose» di una chiusura dei negozi in dicembre. «Lei sta mettendo il sigillo all’insolvenza di migliaia di negozi e alla disoccupazione di milioni di persone», hanno scritto. La cancelliera però ha deciso di mettere la salute pubblica davanti a ogni altra priorità.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti