maserati

Ghibli e Quattroporte: 580 cv per le Trofeo

La casa del Tridente lancia le versioni spinte dal V8 sviluppato insieme a Ferrari

di Simonluca Pini

default onloading pic

La casa del Tridente lancia le versioni spinte dal V8 sviluppato insieme a Ferrari


2' di lettura

Trazione posteriore, motore V8 e 326 km/h di velocità massima. Sono queste le principali caratteristiche delle nuove Ghibli e Quattroporte Trofeo, spinte dal motore 3.8 litri 8 cilindri a V da 580 cavalli. Oltre a portare per la prima volta il V8 sotto il cofano della Ghibli, l’arrivo delle versione Trofeo aggiunge contenuti come la nuova modalità di guida Corsa con Launch Control che porta il tempo a 0 a 100 km/h in soli 4.3 secondi per la Ghibli e 4.5” per la Quattroporte. Al pacchetto tecnico si aggiunge le novità introdotte dal Model Year 2021, partendo dall’aggiornamento estetico, alla connettività a bordo fino al sistema multimediale Mia (Maserati Intelligent Assistant) basato su Android Automotive.

Tornando alla motorizzazione, nel dettaglio il nuovo V8 di Ghibli e Quattroporte Trofeo è un’evoluzione del motore V8 del Levante Trofeo che, a sua volta, era un’evoluzione del motore dell’ammiraglia Quattroporte Gts. Mantiene la stessa cilindrata di 3799 cc e la stessa disposizione a “V” di 90° con cui era stato progettato in origine. Con quest’ultima evoluzione arriva a sviluppare in Europa una potenza di 580 CV e un eccezionale valore di coppia massima di 730 Nm sfruttabile già a 2.250 giri/minuto e a disposizione fino a 5.250 giri/minuto. Ha un rapporto cavalli/litro di 154. Come gli altri motori Maserati V8 a benzina, questo V8 è stato sviluppato da Maserati Powertrain in collaborazione con Ferrari. Il cambio è l’automatico ZF a otto rapporti, con specifica calibrazione e specifica flex plate necessaria per l’incremento delle prestazioni. Salendo a bordo troviamo la zona centrale della plancia contiene il nuovo display ad alta risoluzione, passato da 8,4” a 10,1” con funzione multi-touch.

Il sistema infotelematico Mtc Plus è compatibile con le funzioni di mirroring per smartphone sia Apple CarPlay che Android Auto. Il sistema è abbinabile via Bluetooth a più di un dispositivo e prevede la riconfigurazione a piacimento della schermata Home, oltre a garantire la massima connettività e la compatibilità con Amazon Alexa. Completa anche la dotazione di sistemi di assistenza alla guida, ora al secondo livello (su cinque) della tabella Sae in materia di guida autonoma.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti