ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPelletteria

Gianni Chiarini cresce e punta sulla versione sostenibile della sua it-bag Marcella

Il marchio fiorentino di borse, acquisito nel 2017 dal fondo 21 Investimenti di Alessandro Benetton, propone una versione contemporanea dell’artigianalità toscana, da portare sempre più all’estero

di Silvia Pieraccini

Una delle borse Marcella di Gianni Chiarini realizzate in collaborazione con Dotz

2' di lettura

Investire, innovare, incuriosire. Il marchio fiorentino di borse Gianni Chiarini, acquisito nel 2017 dal fondo 21 Investimenti di Alessandro Benetton (ha il 70% del capitale), sfida gli ostacoli industriali e geopolitici di questa fase storica e rafforza la propria identità puntando su Marcella, la shopping bag lanciata durante la pandemia (fu presentata per la prima volta al White di Milano il 20 febbraio 2020, giorno in cui venne scoperto il primo caso di Covid in Italia) che, nonostante il periodo complesso, è arrivata a rappresentare più del 10% del fatturato aziendale diventando un prodotto-icona.

Marcella adesso si arricchisce di un’edizione limitata realizzata in collaborazione col marchio brasiliano di scarpe green Dotz. Il risultato è una capsule formata da quattro borse e quattro mocassini realizzati con materiali sostenibili (tessuto in cotone ecologico e pet riciclato, nappe fatte da una comunità di donne delle favelas), distribuita solo nei punti vendita diretti Gianni Chiarini e online.

Loading...

«Vogliamo essere un’azienda che rappresenta l’artigianalità fiorentina in chiave contemporanea – spiega Ezio Raccichini, direttore generale di Gc group spa – mantenendo prezzi accessibili e rafforzando la presenza sui mercati internazionali. Avere un’identità chiara è fondamentale».

Oggi l’export vale circa il 50% del fatturato, che quest’anno tornerà ai livelli pre-Covid, vicino ai 26 milioni di euro del 2019, con un risultato in utile per il secondo anno consecutivo: «Abbiamo una presenza significativa in Europa – spiega il dg – soprattutto in Germania, Austria e Svizzera e siamo forti in Giappone, che rappresenta il nostro primo mercato estero. Ma guardiamo a nuove geografie come la Scandinavia, la Corea e gli Usa. Il prossimo anno lavoreremo allo sbarco sul mercato americano». Intanto la distribuzione di Gianni Chiarini fa leva su due negozi diretti (a Milano e Firenze), shop-in-shop alla Rinascente (a Milano, Roma, Torino, Cagliari), popup temporanei all’estero (dal 21 settembre all’11 ottobre sarà a Galeries Lafayette a Parigi) e una presenza diffusa in Giappone (nove shop-in-shop e un negozio a Tokio gestito dal distributore).

Il marchio è presente anche in circa 500 multimarca in Italia e altrettanti nel mondo. «Abbiamo continuato a investire sull’internazionalizzazione durante la pandemia – spiega Raccichini – gli azionisti hanno creduto nel progetto, ci hanno supportato e oggi possiamo riavviare la crescita con un focus sui prodotti-icona, una distribuzione riorganizzata, un e-commerce più che raddoppiato che vale il 6-7% del fatturato». E con potenzialità che, secondo il manager, potrebbero spingere l’azienda da 25-26 milioni di ricavi a 40 milioni nel giro di qualche anno: «Le vendite della collezione primavera-estate 2023 hanno un trend positivo – dice – con prezzi rimasti stabili perché per adesso non abbiamo riversato sui consumatori tutti gli aumenti dei costi che stiamo sopportando».

Nello stabilimento di Firenze sono concentrati lo stile, diretto dal fondatore Gianni Chiarini (che mantiene il 30% e la presidenza dell’azienda), la modelleria, la prototipia, la gestione materie prime, gli uffici, mentre le borse vengono realizzate in laboratori esterni in Italia, perlopiù nel distretto fiorentino della pelletteria.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti