ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùE-commerce

Giglio Group in volata dopo conti semestrali in netto miglioramento

Trend positivo con un miglioramento del risultato netto (in rosso per 252.00 euro contro il dato negativo per 1,976 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso), ricavi stabili (19,6 milioni) e buon andamento delle attività di e-commerce

di Stefania Arcudi

(Vividz Foto - stock.adobe.com)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Seduta brillante per Giglio Group, tra le migliori di Piazza Affari con un rialzo attorno agli otto punti e nettamente del FTSE MIB e dell'All Share. Questo dopo che il Cda ha approvato la relazione finanziaria semestrale, che ha messo in luce un trend positivo con un miglioramento del risultato netto (in rosso per 252.00 euro contro il dato negativo per 1,976 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso), ricavi stabili (19,6 milioni) e buon andamento delle attività di e-commerce. Inoltre, l'Ebitda è stato positivo per 827.000 euro (da negativo per 705.000 euro) e l'Ebit è stato pari a 232.000 euro (da -1,549 milioni).

Soddisfazione dunque da parte dell'amministratore delegato Alessandro Giglio: «Siamo molto soddisfatti perché, nonostante le difficoltà generate dal conflitto bellico e l’impossibilità di esportare in un mercato di riferimento importante per il lusso come la Russia, abbiamo registrato ricavi, ebitda ed ebit in netta crescita rispetto al primo semestre 2021, riportando la società in terreno positivo», ha detto, sottolineando che «i nuovi progetti, il potenziamento della divisone Giglio Food e diversi contratti già siglati o alla firma, uniti ai benefici generati dalla razionalizzazione dei costi e dalla ottimizzazione delle risorse, ci consentono di guardare con concreto ottimismo alla fine del 2022 e agli anni a venire».

Loading...

La società segnala inoltre che «la permanenza dei rischi e dell’incertezza legati alla pandemia Covid-19 e al conflitto in Ucraina richiede necessariamente ulteriore prudenza nell’affrontare il prossimo futuro. In tale contesto, l’e-commerce potrebbe risultare agevolato dal rallentamento forzato del retail fisico e dal cambio culturale in atto, si può quindi ragionevolmente ipotizzare una crescita costante degli stores digitali, visibile anche nei primi mesi dell’anno in corso». Secondo Giglio Group, la sfida dei prossimi mesi sarà quindi «rimanere sempre allineati con le richieste dei clienti dando loro sempre maggiore attenzione e di concentrarsi su nuovi progetti solo per costruire relazioni di lungo periodo a elevato valore aggiunto sia per il cliente che per il gruppo». In questo contesto Giglio punterà a differenziare i settori per ridurre la propria dipendenza dal settore moda, concentrandosi dove l’azienda sta già operando, ovvero l’e-commerce per il retail, il design e home decor, l’healthcare e il food.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti