coronavirus

Ginevra cancella il salone dell’alta orologeria Watches&Wonders

Sarebbe stato il debutto del nuovo format dell’ex Sihh ed era previsto dal 25 al 29 aprile. Gli organizzatori dicono di essere già al lavoro sull’edizione del 2021

di Paco Guarnaccia


default onloading pic

2' di lettura

Brusco risveglio quello di giovedì 27 febbraio per il mondo delle lancette alla notizia della cancellazione della fiera Watches & Wonders di Ginevra che era in calendario dal 25 al 29 aprile, causata dall’evoluzione della situazione relativa al Coronavirus Covid-19.

Con un comunicato rilasciato di prima mattina, la Fondation de la Haute Horlogerie (FHH), organizzatrice dell’evento che fino all’anno scorso si chiamava SIHH (Salon International de la Haute Horlogerie), ha spiegato che è loro compito prevenire gli eventuali rischi che viaggi o meeting internazionali avrebbero potuto comportare per i visitatori dell’evento. Una dichiarazione seguita da quella relativa al fatto che l’organizzazione sta comunque già lavorando all’edizione del 2021.

Espositori eccellenti
Alla fiera di Ginevra avrebbero esposto molte maison storiche di alta orologeria, tutte quelle del Gruppo Richemont (Cartier, Panerai, Iwc, Vacheron Constantin, Montblanc, A.Lange & Sohne, Jaeger-LeCoultre, Piaget, Baume & Mercier e Roger Dubuis), due brand di Kering Group (Girard-Perregaux e Ulysse Nardin) e altri importanti brand come Hermès, Parmigiani Fleurier, Bovet, MB&F e H.Moser & Cie, ai quali vanno aggiunte le 14 marche emergenti e artigianali che rientravano nel settore della fiera chiamata Carré des Horlogers.

Dopo questa clamorosa decisione, gli occhi dei player del settore ora sono tutti puntati sulle mosse dell’altra grande fiera dell’orologeria, Baselworld, che è in programma dal 30 aprile al 6 maggio, che da anni vede defezioni importanti (tra cui Swatch Group, Breitling, Seiko e Bulgari) per la crisi del format, alle quali si sono aggiunte quelle di pochi giorni fa di Citizen e Bulova, causate proprio dalle preoccupazioni relative al Coronavirus. E che proprio dall’edizione 2020 avrebbe dovuto tenersi in date «sincronizzate» con Watches & Wonders.

La dichiarazione ufficiale
«In vista degli ultimi sviluppi riguardanti la diffusione mondiale del coronavirus COVID-19, è compito della Fondation de la Haute Horlogerie, in qualità di organizzatore di Watches & Wonders Geneva, anticipare i potenziali rischi che i viaggi e le importanti riunioni internazionali potrebbero comportare – si legge nel comunicato –. Pertanto, al fine di proteggere la salute e il benessere di tutti i nostri ospiti, stampa, partner e team, è stata presa la decisione di annullare la prossima edizione di Watches & Wonders Geneva (precedentemente nota come SIHH) e il suo “In the City” programma, inizialmente previsto a Ginevra dal 25 al 29 aprile 2020. La Fondation de la Haute Horlogerie comprende la delusione che la cancellazione di quest’anno può causare e rimane a disposizione dei suoi partner e ospiti per qualsiasi domanda possano avere. L’FHH sta già lavorando all’organizzazione dell’edizione 2021 di Watches & Wonders Geneva».

All’inizio di febbraio anche il gruppo Swatch aveva comunicato l’annullamento della seconda edizione del “suo” salone Time to Move, prevista a Zurigo fra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...