lusso

Giocando a golf: viaggio in Italia tra le oasi di benessere e relax

Dalla Maremma alla Sicilia passando per la Puglia, l’Italia è ricca <br/>di strutture di charme dove praticare lo sport ce fare esperienze di alta cucina e wellness. O di rieducazione alimentare

di Federico De Cesare Viola


default onloading pic

4' di lettura

Per i tanti appassionati che lo praticano è lo sport più bello del mondo. È inclusivo e trasversale e chiunque può giocare a prescindere dall’età, dall’abilità fisica o dal proprio background. È sociale, ma al tempo stesso solitario e in qualche modo “interiore” perché, come scriveva il grande Bobby Jones, «la gara di golf si gioca per lo più su un campo lungo una spanna… lo spazio compreso tra le proprie orecchie». E dà la possibilità di muoversi attraverso percorsi spettacolari in mezzo alla natura, ognuno diverso dall’altro, a differenza dei campi da gioco di altre discipline.

Ecco perché sono sempre di più le strutture che coniugano la pratica sportiva a un’ospitalità di charme con una gamma completa di servizi. Nella scelta di una vacanza immersiva a tema golf - oltre al numero delle buche, dei par, dei metri totali del percorso, a seconda dell’handicap personale, e alla firma di campioni e archistar sul tracciato - oggi conta infatti anche e soprattutto la possibilità di vivere altre esperienze, dall’alta cucina al wellness, assecondando una tendenza sempre più forte nel turismo internazionale di alta gamma.

Maremma per tutte le stagioni

Quello dell’Argentario Golf Resort & Spa, inaugurato nel 2006, è un tracciato vario e tecnico, progettato dall’architetto David Mezzacane e da Baldovino Dassù, bandiera del golf italiano nel mondo, con il contributo dello specialista Brian Jorgensen, che ha modellato le buche. Ma i neofiti e i professionisti del green che scelgono quest’oasi nella Maremma Toscana sanno di poter contare su un’offerta per il benessere a 360° gradi.

Il resort, circondato da boschi di sugheri e ulivi centenari, include 73 camere, un cottage e sei ville di lusso con vista sul campo da golf, sul paesaggio del Monte Argentario o sulla Laguna di Orbetello. L’Espace Wellness Center si sviluppa su 3mila metri quadrati e comprende, tra le altre cose, una Spa, una palestra, una piscina interna riscaldata e una di acqua salina.

È possibile anche seguire un programma di nutrizione e naturopatia nel centro di medicina Espace MediSpa – per una vera e propria rieducazione alimentare – e dedicarsi ad altre attività tra cui il tennis, lo jogging, lo yoga e la ginnastica en plein air. Dopo aver completato il percorso, si trova soddisfazione anche alla tavola del ristorante Dama Dama, curato dall’esperto chef Emiliano Lombardelli, che propone una cucina creativa con ottimi prodotti del territorio - provate i bottoni di caldaro dell’Argentario “dentro e fuori” e la spigola cotta nel sale al pino mugo, cavolfiore, bottarga e limone - o nella nuova e accogliente Club House, con un menu più casual che include il classico club sandwich o i pici con cinghiale.

La stagione golfistica, in Toscana, non prevede pause nel corso dell’anno nemmeno a Saturnia, grazie alla presenza delle calde acque termali. Al Terme di Saturnia Natural Spa & Golf Resort ci si può immergere nella vasca della millenaria Sorgente che gli antichi chiamavano “bagno santo” prima di giocare sull’unico campo italiano progettato dall’architetto californiano Ronald Fream dello Studio GolfPlan, nel rispetto delle norme per la salvaguardia della natura locale: un percorso da campionato di 6.316 metri, su 70 ettari mossi, tra laghetti, ruscelli e grandi bunker scolpiti nei fairways.

Percorsi blasonati

Dalla Toscana alla vicina Umbria, e poi al lago di Garda, con due tappe obbligate dal blasone delle strutture. Antognolla è stata per secoli dimora di una delle famiglie nobili più potenti di Perugia, e oggi è un resort a cinque stelle con una tenuta di 500 ettari e un campo da golf a 18 buche - disegnato da Robert Trent Jones Jr. e caratterizzato dai suoi fairway lunghi e in pendenza e da meravigliosi ostacoli d’acqua - che lo scorso settembre ha ospitato PGA of Italy Championship 2019.

Palazzo Arzaga, a Calvagese della Riviera (Brescia), è uno storico Hotel Spa & Golf Resort con ben due campi da golf con uno standard di livello internazionale: un percorso di 18 buche Championship - di 6.410 metri, tipico parkland resort course par 72, con caratteristiche tipiche dello stile di Jack Nicklaus II - e un percorso a 9 buche - un inland links par 36, rappresentativo del design di Gary Player, uno dei migliori links course designer al mondo. Decisamente aristocratica l’ospitalità: due delle camere al primo piano del Palazzo vantano antichi affreschi attribuibili alla scuola di Guido Reni. I trattamenti benessere della Spa – completa di piscina interna ed esterna, tre saune e due bagni di vapore – sono firmati Clarins.

Swing vista mare

Anche la Puglia si conferma una destinazione internazionale per una golf holiday di puro piacere. Alle pendici della Valle d’Itria e alle spalle del porto turistico di Savelletri, il San Domenico Golf, disegnato dall’European Golf Design di Londra tra il mare e gli ulivi, è uno dei campi più amati d’Italia. Anche perché, per la notte, c’è l’imbarazzo della scelta: una suite della Masseria San Domenico, creata nel 2006 intorno a una torre d’avvistamento del XV secolo e celebre per i suoi trattamenti di talassoterapia, oppure una villa di Borgo Egnazia, resort molto amato dalle celebrities grazie alle sue atmosfere ispirate a un autentico villaggio pugliese e alla cucina del ristorante Due Camini?

Se riuscite a trovare il vostro swing solo guardando il mare – quello siciliano, specialmente - allora potete prenotare un weekend anche al Verdura Golf & Spa Resort di Sciacca, in provincia di Agrigento: vanta 230 ettari e due chilometri di costa privata, un’attrezzatissima Spa, un’infinity pool di 60 metri, sei campi da tennis, quattro ristoranti (tra cui Zagara, con la supervisione di Fulvio Pierangelini) e due campi da golf disegnati da Kyle Phillips, lo stesso del mitico Kingsbarns in Scozia, uno da campionato per novelli Costantino Rocca e uno ideale per chi si trova per la prima volta a manovrare un ferro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...