cassazione

Giocare a guardie e ladri costa al finto poliziotto 2 anni di prigione

Finto tesserino della Polizia e pistola giocattolo (con tappo rosso): arriva la condanna per possesso di segni distintivi contraffatti. Non passa la tesi della difesa sul reato impossibile per la grossolanità del falso

di Patrizia Maciocchi


default onloading pic
(© INTERFOTO / Günter Höhne)

2' di lettura

Giocare a guardie e ladri, con un finto tesserino della Polizia, mettendo nella fondina ascellare una pistola giocattolo, con tanto di tappo rosso, può costare due anni di prigione. E questo anche se non si usa l’”arma” per minacciare nessuno, ma ci si limita a tenerla in vista sotto la giacca aperta, corredandola con il tesserino, privo di matricola, con la scritta Polizia.

È esattamente quanto è capitato a un signore teramano, classe ’66, e dunque un po’ grandicello per fare lo “sceriffo”, che è stato condannato a 24 mesi di reclusione, per il reato di possesso di segni distintivi contraffatti. Inutilmente il suo avvocato difensore aveva sostenuto che si trattava di un reato impossibile, perché l’arma in “dotazione”, con un cappuccio rosso di plastica, era platealmente un giocattolo e non poteva trarre in inganno nessuno.

Ma la Cassazione non sente ragioni e applica la norma che sanziona l’uso dei segni distintivi contraffatti che, anche se grossolani - e questo nello specifico valeva per il tesserino - potrebbero indurre i cittadini in errore «sulle qualità personali» di chi ne fa uso. In effetti il fascino della divisa, oltre che a far colpo sulle donne, poteva servire per fare delle piccole truffe puntando sull’apparente affidabilità.

A incastrare l’uomo era stata la “soffiata” di un conoscente, al quale il ricorrente aveva dato un assegno non coperto. In occasione della querela fatta per lo chèque a vuoto, l’uomo aveva suggerito agli inquirenti di fare un sopralluogo a casa dell’imputato. E lì le forze dell’ordine avevano trovato il kit del perfetto poliziotto. Un “costume” piuttosto caro perché le spese del processo ammontano a 3 mila euro. A cui vanno aggiunti i due anni di reclusione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...