Quando la moda è amica dei genitori: ecco come le aziende sostengono le famiglie

7/14Economia e finanza

Giorgio Armani

Nell'ambito del programma di welfare Armani People Care, il gruppo supporta la genitorialità anche tramite l'erogazione di bonus per l'acquisto di libri scolastici, servizi di trasporto, programmi pre e post scolastici. Al 31 dicembre 2020, il gruppo aveva 9.729 dipendenti, di cui 6054 donne. Dei 343 senior executives, le donne erano 146 nel 2018 per salire a 159 nel 2020; nei ruoli manageriali, 673 contro 643 uomini, in crescita dalle 559 posizioni del 2018. Anche il Codice di condotta relativo ai fornitori del gruppo è chiaro: “I lavoratori non devono essere impegnati per oltre 60 ore a settimana, con un tetto di 12 ore di straordinari. I lavoratori devono essere informati sugli straordinari in anticipo e devono avere la possibilità di rifiutare la richiesta senza penalizzazioni. A prescindere dalla legge vigente, i fornitori devono offrire un minimo di 14 settimane di congedo parentale e sono incoraggiati a fornire sia a uomini sia a donne condizioni di lavoro che possano supportarli nei loro ruoli di genitori e caregiver”.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti