Milano, giorno 4

Giorgio Armani e la sfilata in silenzio: niente musica, c’è dolore e solidarietà

Una scelta a sostegno dell’Ucraina: «Non dobbiamo fermarci, ma non è il caso di festeggiare» dice lo stilista che esprime forte commozione per i bambini

di Angelo Flaccavento

1' di lettura

«Non possiamo ignorare la tragedia che si sta svolgendo intorno a noi. Questo non vuol dire che dobbiamo fermarci, ma penso che non sia il caso di festeggiare» dice Giorgio Armani, prorompendo in un moto di forte commozione. Il re, solitamente compassato e distante, si mostra fragile, infinitamente umano. Pensa ai bambini, soprattutto.

Il messaggio di Re Giorgio

Armani riceve la stampa alla fine della sfilata che chiude la fashion week di Milano. Sfilata che, in segno di solidarietà per le vittime della tragedia ucraina, si è svolta in assoluto silenzio. Se il messaggio è forte e chiaro, o proprio detonante nell'assenza di ogni suono, l'effetto è in qualche modo magico invece che plumbeo. Porta tutta l'attenzione sui vestiti, e sulla musica di fruscii e tintinnii che emettono ad ogni passo. «I miei collaboratori temevano che lo show sarebbe risultato debole in silenzio - aggiunge Armani - e invece penso che gli abiti ne abbiano beneficiato al cento per cento».

Loading...
Giorgio Armani, l'eleganza sfila in silenzio pro Ucraina

Giorgio Armani, l'eleganza sfila in silenzio pro Ucraina

Photogallery20 foto

Visualizza

Sottrazione del superfluo

È una collezione armaniana da manuale: fluida e preziosa, fatta di linee che accompagnano il corpo e di una idea di sottrazione del superfluo che esalta la persona. Sono nuovi i bagliori scintillanti, argentei oppure serici nel velluto, i tocchi di colore simultaneo che suggeriscono rarefazioni decò. «Questa è una donna elegante con una interiorità che deve trasparire» conclude Armani. La accompagna un uomo morbidamente formale, con la cravatta.

Silenzio programmatico

A memoria di chi scrive, un precedente è la sfilata di Marni per la primavera/estate 2014. In quel caso però il silenzio, non meno incantevole, fu dovuto ad un guasto dell'impianto audio. Qui invece è scelta consapevole e programmatica.


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti