commentò 8 olimpiadi

Giornalismo sportivo: addio a Franco Lauro, voce Rai di basket e calcio

In 28 anni di carriera ha commentato anche Torino 2006, sei edizioni dei mondiali di calcio e degli Europei, 12 Europei e tre mondiali di basket

default onloading pic
Franco Lauro, giornalista di Rai Sport, morto a non ancora 59 anni - Ansa

In 28 anni di carriera ha commentato anche Torino 2006, sei edizioni dei mondiali di calcio e degli Europei, 12 Europei e tre mondiali di basket


3' di lettura

Lutto nel giornalismo italiano, in particolare in quello sportivo: è morto Franco Lauro, volto noto di RaiSport.
Nato a Roma nel 1961, avrebbe compiuto 59 anni il prossimo ottobre. Il giornalista è stato trovato privo di vita nella sua abitazione, vittima di un improvviso malore.

Telecronista appassionato
Appassionato di calcio e basket di cui per anni è stato la voce nelle telecronache, è entrato in Rai nel 1984: in 28 anni ha commentato otto Olimpiadi estive ed una invernale (Torino 2006), sei edizioni dei mondiali di calcio, e altrettante degli Europei, dodici Europei e tre mondiali di basket.

Loading...

Esperto anche di calciomercato, Lauro negli ultimi anni era alla conduzione e all’approfondimento del notiziario sportivo Rai.

Il cordoglio della Rai
La Rai esprime «profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Franco Lauro», morto a soli 59 anni. «Giornalista poliedrico, appassionato del proprio lavoro, esperto di calcio e di pallacanestro, è stato per anni voce del basket e volto di Raisport. Con la sua scomparsa - conclude l'azienda - il mondo del giornalismo sportivo perde un professionista esemplare ed una persona di grande sensibilità e gentilezza».

Spadafora: un giornalista tra i più preparati
«Sono profondamente dispiaciuto per l'improvvisa scomparsa di Franco Lauro. 58 anni, molti dei quali passati in Rai. Giornalista sportivo tra i più preparati, mi ha molto colpito la sua attenzione allo Sport di base». Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ricorda il giornalista sportivo della Rai, storica voce del basket italiano. «Perché come lui stesso ha affermato solo una settimana fa: il calcio - afferma il ministro dello sport - è il romanzo popolare più amato dagli italiani. Tutelare la base del calcio è importante, significa tutelare tutto. Non si può pensare solo al vertice e alla Serie A. Se noi facciamo morire il calcio dilettantistico, la Serie C, il calcio femminile, noi facciamo un danno a tutto il movimento».

La voce del basket
Se n'è andata la voce del basket, non solo perché Franco Lauro, dai microfoni Rai, ha raccontato per tanti anni questa disciplina, che amava particolarmene, ma anche perché era stato lo speaker ufficiale del Palaeur ai tempi dei trionfi del Bancoroma di coach Valerio Bianchini. Era lui, Lauro, che sottolineava per il pubblico i canestri di Gilardi, Polesello e del folletto nero Larry Wright. Qualcuno, però, gli rimproverava scherzosamente una certa simpatia per la Sebastiani Rieti, altro team storico della pallacanestro laziale. Come tanti colleghi nel corso dei decenni, anche Lauro era “sbocciato”, giovanissimo, nell'etere romano, e qualcuno ancora ricorda le sue cronache calcistiche su TeleRegione.

Dopo la gavetta, a soli 23 anni l'approdo in Rai per la quale ha poi commentato 8 Olimpiadi estive e una invernale, Torino 2006, oltre a sei Mondiali di calcio. La semplicità, il perenne sorriso sulle labbra e l'eleganza erano le caratteristiche di questo giornalista, e soprattutto brava persona, che ha anche condotto “Novantesimo Minuto” e “Domenica Sprint” e che a Roma abitava in pieno centro, a due passi d Piazza di Spagna, in quella Via della Croce dove lo s'incontrava spesso e dove oggi, a casa, lo ha stroncato un infarto. Inutile l'intervento dei vigili e di un'ambulanza, così Franco Lauro, 59 anni che avrebbe compiuto a ottobre, ci lascia troppo presto.

Il ricordo dell’Usigrai
«Un collega serio e preparato. Appassionato. Persona sempre garbata e misurata. @RaiSport e la #Rai tutta perdono un professionista. L'affettuosa valanga di questi minuti su web e social racconta quanto era stimato e benvoluto #FrancoLauro». Con queste parole Vittorio Di Trapani, segretario dell'Usigrai, rende omaggio al giornalista di Rai Sport, morto a 59 anni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti