ciclismo

Giro d'Italia, 17a tappa: Viviani serve il poker ad Iseo

a cura di Datasport


1' di lettura

Ancora Elia Viviani. L'azzurro della Quick-Step Floors non smette di stupire in questa 101esima edizione del Giro d'Italia. L'attuale maglia cicliamino vince la diciassettesima tappa, la sua quarta nell'edizione 2018 della Corsa Rosa, tagliando per primo il traguardo della Riva del Garda-Iseo, la Franciacorta Stage di 155 km. Ancora una volta, Viviani ha piazzato la volata vincente, che gli ha permesso di battere in volata l'irlandese della Bora-Hansgrohe Sam Bennett, secondo sia all'arrivo che nella classifica a punti, e Niccolò Bonifazio della Bahrain-Merida.  

Sotto la pioggia che ha accompagnato la Franciacorta Stage, la prima fuga è lanciata da De Marchi e Sanchez, ma vengono ripresi a 11 km dal traguardo, e a 3 dall'arrivo il gruppo è compatto. A fare la differenza è stato ancora lo sprint finale di Elia Viviani a fare la differenza. Protagonista, però, è tutta la Quick-Step Floors, che lancia la volata anche con Stybar e Sabatini. Van Poppel cerca di anticipare Viviani, che però rimonta e taglia il traguardo, anticipando Bennett e Bonifazio.

Loading...

Un successo fondamentale, il quarto in questa edizione, che permette all'azzurro di allungare in testa alla maglia ciclamino: ora il margine è di 58 punti, 290 contro 232. Rimane invariata, invece, la situazione in vetta alla classifica della maglia rosa: Simon Yates conserva i 56 secondi di vantaggio su Tom Dumoulin e i 3'11" su Domenico Pozzovivo, con Chris Froome a 3'50". Domani è in programma la 18esima tappa, la Abbiategrasso-Pratonevoso, 196 km caratterizzati da due gpm, Novello e l'arrivo di Pratonevoso, il primo di tre in salita.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti