gioielleria

Gismondi 1754 batte il Covid crescita a doppia cifra nel 2020

di Raoul de Forcade


2' di lettura

Un anno con crescita a doppia cifra il 2020 per Gismondi 1754. Nonostante la pandemia, la storica azienda genovese di gioielli d’alta gamma ha registrato +14% di fatturato, rispetto al 2019. A confermarlo sono i dati di bilancio, approvati nei giorni scorsi dal cda della società, che è quotata sul mercato Aim Italia di Borsa italiana.
In particolare, il quarto trimestre 2020, si legge nella relazione, ha visto aumentare i ricavi dalle vendite a 3,1 milioni di euro, rispetto ai 2,5 milioni dello stesso periodo del 2019. E il valore complessivo annuale dei ricavi consolidati gestionali per l’anno 2020 risulta pari a 6,57 milioni, in crescita, appunto, del 14% rispetto all'anno 2019.
«Il Covid-19 – afferma Massimo Gismondi, ceo dell’azienda - non ci ha frenati; anzi, abbiamo guadagnato quote di mercato sui mercati internazionali, dove abbiamo accelerato i nostri piani di espansione in mercati chiave come middle East, Europa e Russia. Per il 2021 il focus sarà proseguire il piano di sviluppo del canale wholesale per ampliare e diversificare anche geograficamente la nostra presenza, così da non dipendere da un mercato o da un altro. Allo stesso tempo, non ci precludiamo il potenziamento del canale retail, qualora si presentassero opportunità coerenti con la nostra strategia che, ad oggi, non solo porta risultati in crescita, ma ci dà grandi motivazioni e buone sensazioni anche per il futuro».
In effetti, per quanto riguarda la rete wholesale (concessionari), nell’anno appena concluso la società ha avuto un grande risultato di vendite, in particolare in Europa (+498%). I numeri migliori, di legge nella relazione, sono arrivati «dalle sedi già consolidate, in particolare il franchising di Praga - che chiude ampiamente sopra le previsioni, con vendite nel corso dell’anno per 611mila euro (+12% rispetto al 2019) - e dai negozi diretti come Genova, che al 31 dicembre 2020, ha realizzato vendite per 770mila euro (+41% rispetto al 2019)».

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti