ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Giù Faurecia a Parigi: aumento 705 milioni per acquistare Hella

L'operazione parte la prossima settimana

di Giuliana Licini

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Faurecia in retromarcia alla Borsa di Parigi, dopo l’annuncio di un aumento di capitale da 705 milioni di euro per finanziare una parte dell’acquisizione del gruppo tedesco Hella. Le azioni del gruppo francese di componentistica per l’auto sono arrivate a perdere anche il 5%.

Via all'aumento dalla prossima settimana

Dal 9 al 17 giugno Faurecia metterà in vendita 3 nuove azioni ogni 10 esistenti, al prezzo unitario di 15,50 euro, con uno sconto del 39% circa rispetto alla chiusura del 2 giugno, con il mantenimento del diritto preferenziale di sottoscrizione, cui viene assegnato un valore teorico di 2,29 euro. “Il ricavato dall’aumento di capitale sarà utilizzato per rifinanziare parzialmente l’acquisizione di Hella, in quanto permetterà di rimborsare una parte del prestito-ponte ottenuto in precedenza”, ha precisato Faurecia in un comunicato. L’acquisto per 5,4 miliardi di euro della società tedesca, finalizzato a gennaio, ha proiettato l’azienda francese in una nuova scala dimensionale, in quanto il gruppo nato dall’aggregazione è il settimo al mondo del settore. “Unendo due società redditizie e molto complementari in termini di tecnologie, portafoglio clienti e copertura geografica”, l’acquisizione permette di “raggiungere una dimensione critica”, realizzando al tempo stesso “oltre 250 milioni di euro di ottimizzazione dei costi entro il 2025”, indica Faurecia.

Loading...

Il sostegno degli azionisti principali

Il gruppo sottolinea che l’operazione è sostenuta dagli azionisti principali del nuovo gruppo. Le famiglie Hueck e Roepke (diventate azioniste di Faurecia con l’8,95% del capitale in seguito alla cessione di Hella), Exor, Peugeot 1810 e Bpifrance si sono infatti “impegnate a partecipare all’aumento di capitale” in proporzione alle loro rispettive quote nel capitale di Faurecia, che nell’insieme “corrispondono alla sottoscrizione del 19,26% dell’aumento”.

Nasce gruppo da 23-24 mld di fatturato

Il nuovo gruppo, battezzato Forvia, avrà 150mila dipendenti e punta a raggiungere tra 23 e 24 miliardi di euro di fatturato nel 2022 contro i 22 miliardi di euro pro-forma del 2021, in base agli obiettivi confermati oggi. Nel 2025 il target è di superare 33 miliardi di vendite, con un margine operativo superiore al’8,5% contro il 5,5% di Faurecia nel 2021. Forvia intende accelerare la crescita in Asia, “migliorare l’offerta in materia di elettronica e elettrificazione e ridurre “a circa il 10% delle sue vendite” l’esposizione al motore a combustione interna.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti