ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLusso e Moda

Giù Richemont a Zurigo: rumors sulla vendita di Yoox-Net-a-Porter

Il gruppo svizzero starebbe pensando a cedere la società di e-commerce su cui lanciò un'opa a Piazza Affari nel 2018

di Giuliana Licini

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Richemont in flessione alla Borsa di Zurigo, mentre il mercato soppesa da un lato il possibile impatto sul lusso del rallentamento della crescita cinese e dall’altro le indiscrezioni secondo il gruppo sta cercando di cedere la controllata Ynap (Yoox-Net-A-Porter) a tre anni dall'opa lanciata a Piazza Affari sulla società dell'e-commerce. Il titolo del big elvetico del lusso è tra i più penalizzati del listino svizzero, mentre l’indice Smi è in calo. Ma nel complesso è una seduta difficile per tutti i titoli della moda e dei beni di lusso in Europa.

I rumors di Miss Tweed e l'ipotesi Farftech

Secondo ‘Miss Tweed’, blog di informazione consacrato al lusso e alla moda e ritenuto assai autorevole nel settore, Richemont sta esaminando più opzioni al fine di vendere la controllata nell’e-commerce Ynap, che è in perdita. “Il gruppo svizzero ha accettato il fatto che Ynap ha perso la corsa tecnologica malgrado i considerevoli investimenti che ha fatto negli anni”, scrive il blog, citando più fonti vicine al dossier. Secondo ‘Miss Tweed’, Richemont vorrebbe cedere Ynap a Farftech, la piattaforma britannico-portoghese a sua volta attiva nelle vendite online di moda, prodotti di lusso e design, ma il fondatore e ceo José Neves avrebbe respinto i tentativi di Johann Rupert, il patron di Richemont, per farlo investire nella controllata deficitaria.

Loading...

Analisti favorevoli alla vendita dell'asset

Secondo gli analisti, la cessione di Ynap sarebbe uno sviluppo positivo per Richemont, perché permetterebbe al gruppo, proprietario di marchi quali Cartier, Baume & Mercier, Montblanc, Piaget e Officine Panerai tra gli altri, di colmare il ritardo di valorizzazione rispetto agli altri big del settore del lusso. “Richemont è scambiato con uno sconto del 18% in termini di rapporto prezzo/utili rispetto al resto del settore europeo del lusso”, ricordando gli analisti di Rbc, rilevando che lo sconto storicamente è dell’8%. Secondo gli esperti della banca canadese una cessione di Ynap sarebbe verosimilmente accolta con favore dal mercato e farebbe aumentare il valore del titolo Richemont. Per ora, però, gli investitori sembrano più incline a seguire la direzione opposta, forse più preoccupati dalle notizie sulla frenata dell’economia cinese.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti