ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRegno Unito

Giubileo di Platino, Elisabetta II ha deciso di seguire in tv il Derby ippico

Continuano i festeggiamenti per il 70esimo del regno della Regina, che venerdì ha saltato la liturgia alla St Paul Cathedral

Regno Unito, i reali riuniti a St. Paul per celebrare il giubileo di Platino della regina Elisabetta

3' di lettura

La regina Elisabetta II d’Inghilterra ha deciso che seguirà anche il Derby ippico di Epson Downs di sabato 4, inserito fra le celebrazioni del Giubileo di Platino, in televisione dalla sua residenza nel castello di Windsor. Lo ha reso noto Buckingham Palace, dopo che la sovrana 96enne ha dovuto rinunciare già nella giornata di venerdì alla presenza di persona alla liturgia di ringraziamento per il suo lungo regno officiata nella cattedrale di St Paul, facendosi rappresentare dall’erede Carlo. La partecipazione al Derby era stata lasciata in sospeso nei programmi ufficiali, a differenza di quella in chiesa, che era prevista ed è stata cancellata causa l’affaticamento sopportato ieri dalla sovrana.

Applausi per Harry e Meghan...

Ai festeggiamenti di venerdì erano presenti anche Harry, secondogenito di Carlo e Diana Spencer, accompagnato dalla moglie Meghan, oltre due anni dopo lo strappo dalla Royal Family, il trasloco negli Usa, la rinuncia obbligata allo status di reali junior e le polemiche che ne sono seguite. I due avevano tenuto un basso profilo durante l’incontro di popolo che ha visto giovedì Elizabeth mostrarsi dal balcone del palazzo di Windsor, ma venerdì vi è stato un primo riconoscimento del loro rango, garantito dal protocollo, secondo la Bbc, per volere di Elisabetta II in persona. Harry e Meghan hanno incassato molti applausi, che hanno soverchiato quelli che persino il Mirror online, uno dei tabloid più loro visceralmente ostili, ha definito «fischi isolati».

Loading...

Il principe Harry e sua moglie Meghan, duchessa del Sussex. (REUTERS/Dylan Martinez)

...fischi per Bo Johnson

Il premier conservatore Boris Johnson, giunto in compagnia della first lady Carrie e chiamato poi nella St Paul Cathedral a leggere anche una pagina del Nuovo Testamento, è stato invece investito da salve di boati di disapprovazione - unico fra i politici presenti, di opposizione o del suo stesso governo - da ampi settori della piazza, in risposta allo scandalo Partygate che continua a minacciarne la poltrona.

I festeggiamenti per il Giubileo di Platino di Elisabetta II

I festeggiamenti per il Giubileo di Platino di Elisabetta II

Photogallery39 foto

Visualizza

Il rito multireligioso alla St Paul Cathedral

Durante la liturgia alla St Paul Cathedral, l’arcivescovo anglicano di York, Stephen Cottrell, ha rivolto queste parole alla sovrana: «Maestà, ci dispiace che non sia qui con noi oggi di persona, ma Lei è ancora in sella. E siamo felici che abbia altra strada da fare». Cottrell ha presieduto il rito, concelebrato da presuli donne e uomini, alla presenza anche di dignitari religiosi britannici cattolici, ortodossi e di varie confessioni non cristiane, oltre che di 400 ospiti d’onore di un’assemblea multietnica: rito conclusosi con l’uscita in corteo dei reali presenti, guidati ancora una volta in rappresentanza della monarca dal principe Carlo, erede al trono 73enne, con la consorte Camilla.

Ai festeggiamenti anche Andrea Bocelli

Intanto, sabato ci sarà anche una presenza italiana per festeggiare la regina: il tenore Andrea Bocelli sarà infatti l’unico cantante italiano a salire sul palco di Buckingham Palace nell’ambito delle celebrazioni per il Giubileo di platino della regina Elisabetta II, che segna i 70 anni del suo regno. Bocelli si esibirà durante l’evento ’Platinum Party at the Palace’, appuntamento mondiale che conta oltre duecento testate accreditate da ogni continente e trasmesso in diretta dalla Bbc nel Regno Unito e dalla Abc negli Stati Uniti.

Accanto a Bocelli, saranno presenti star della musica internazionale tra cui Elton John, i Duran Duran, Alicia Keys, Craig David, Diana Ross, Queen + Adam Lambert, Rod Stewart e nomi importanti dello spettacolo e dello sport tra cui David Beckham, David Attenborough, Stephen Fry, Dame Julie Andrews e The Royal Ballet, oltre al cast dei musical del London West End e 75 elementi dell’Orchestra of the Household Division. Durante le 2 ore e mezza di concerto dal vivo, più di trenta artisti saliranno sui tre palchi allestiti.

Non è la prima volta che Bocelli viene invitato a un evento reale dalla regina Elisabetta: il tenore aveva cantato alle celebrazioni per il 90° compleanno di Sua Maestà al Royal Variety Performance e più recentemente al Royal Wedding.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti