campidoglio

Giunta Roma verso il rimpasto: nuovo assessore al Bilancio in arrivo da Livorno

di Vittorio Nuti

(Mimmo Frassineti / AGF)

2' di lettura

Verso una scelta “interna” al M5S per l'incarico di assessore al Bilancio o alle Partecipate del Comune di Roma? Dopo le polemiche per le censure indirizzate alla giunta dall'attuale assessore alle finaze capitoline Andrea Mazzillo (in carica da meno di un anno ma da inizio agosto “sotto osservazione” per le critiche sulle divisioni interne della maggioranza), la scelta (l’ennesima, vista la frequenza deglia vvicendamenti) potrebbe essere caduta su Gianni Lemmetti, finora assessore al Bilancio e alle Partecipate del Comune di Livorno. Proprio oggi Lemmetti ha salutato la giunta labronica guidata dal sindaco M5S Filippo Nogarin annunciando il trasferimento nella Capitale per assumere la stessa delega al Comune di Roma.

Nessuna canferma ufficiale dal Campidoglio
Dal Capidoglio mancano ancora conferme ufficiali, e non è escluso che la destinazione effettiva dell’assessore in arrivo da Livorno siano in realtà le Partecipate, oggi rette dal veneto Massimo Colomban, deciso ad lasciare l’incarico a settembre dopo aver riorganizzato la governance delle società capitoline («il mio è un assorrato di scopo», come spiegò a giugno in una intervista al Messaggero). Ma alle voci di un’assegnazione dell’incarico all’interno del Movimento che circolavano da tempo, stamani si è aggiunta una comunicazione del presidente del Consiglio comunale di Livorno Daniele Esposito, indirizzata ai capigruppo, in cui si annunciava che l'assessore Lemmetti si era dimesso dall'incarico, aprendo quindi la strada ad un suo trasferimento a Roma.

Loading...

Nel curriculum la gestione del dossier Aamps
Commercialista, nativo di Pietrasanta, in Versilia, classe 1969, Gianni Lemmetti era uno degli assessori di maggior spessore della giunta Nogarin, noto in particolare per aver gestito il dossier Aamps, la partecipata al 100% del Comune di Livorno che si occupa di igiene ambientale e raccolta di rifiuti, gravata da una pesante situazione finanziaria. Da tempo in difficoltà l’azienda, su suggerimento proprio di Lemmetti, ha imboccato la strada del concordato preventivo in continuità, che è anche l’ipotesi allo studio della Giunta capitolina per rimettere in carreggiata l’Atac, la municipalizzata dei trasporti romani ad un passo dal default. A Roma Lemmetti ritroverà Alfredo Lanzalone, l'avvocato genovese che da aprile scorso è alla presidenza della multiutility romana Acea, e che a Livorno è conosciuto per aver lavorato a fianco dell'amministrazione proprio sul concordato preventivo di Aamps.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti