Finanza, l'impegno dei ceo per la diversity

5/17Business

Giuseppe Castagna, ceo Banco Bpm

«Il rispetto per le persone è un tema che ci accompagna da tempo e in cui abbiamo sempre centrato il nostro agire. E in quest'ottica rivestono un ruolo essenziale la parità di genere e la valorizzazione del talento femminile. Si tratta di argomenti importanti sia per il settore economico e finanziario sia per il sistema Paese e siamo decisi a dare il nostro contributo nel mondo del lavoro, dove si può e si deve fare ancora fare molto in questa direzione. Anche per questo abbiamo deciso di aderire alla Carta proposta da ABI - Donne in banca: valorizzare la diversità di genere - per rendere concreto e sistematico un impegno già in atto. Stiamo infatti dando avvio a progetti specifici sul tema della valorizzazione femminile (progetto Gender) e sul tema del rispetto (Respect),quest'ultimo avviato proprio con lo scopo di creare momenti di dialogo, confronto, analisi e riflessione e per consolidare prassi e comportamenti virtuosi, coinvolgendo tutti i colleghi a partire dal top management. L'obiettivo non è solo interno perché vorremmo portare questa progettualità anche nelle scuole, una volta ultimato il percorso virtuoso che abbiamo avviato. Continueremo quindi con ancora più impegno a promuovere la cultura e la consapevolezza della parità di genere, incentivando attività e progetti che valorizzino le donne e le loro competenze umane e professionali, non solo all'interno di Banco BPM ma anche nella relazione con i territori su cui operiamo».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti