Superato l’ostacolo della riforma della giustizia

Green pass, Mps-Unicredit e migranti: i nodi politici nella settimana del semestre bianco

Da martedì 3 agosto il presidente della Repubblica non potrà sciogliere le Camere e indire nuove elezioni: il timore è che senza più il rischio delle urne, i veti incrociati possano moltiplicarsi e portare addirittura al tentativo di dare vita a un nuovo governo

di Andrea Carli

Articolo aggiornato il 3 agosto, ore 7

Draghi: su Giustizia porremo fiducia, sì a miglioramenti tecnici

4' di lettura

La settimana che martedì 3 agosto registrerà l’inizio del semestre bianco, ovvero gli ultimi sei mesi del mandato del presidente della Repubblica durante i quali Sergio Mattarella non potrà sciogliere le Camere e indire nuove elezioni, è anche quella che pone alcuni dossier di non facile soluzione sul tavolo del Governo e, prima ancora dell’ampia maggioranza che lo sostiene.Nodi politici che potrebbero far scaturire ulteriori fibrillazioni.

Pacchetto nutrito

Una volta superato lo scoglio del via libera alla fiducia posta dal Governo alla Camera alla riforma della giustizia penale, rimane sul tavolo la probabile estensione dell’obbligo di green pass a navi, aerei e treni a lunga percorrenza, e la decisione dell’esecutivo di portare avanti la trattativa in esclusiva con Unicredit su Mps. Nelle ultime ore poi il leader della Lega Matteo Salvini ha lanciato un ultimatum all’esecutivo di cui fa parte sul fronte dell’immigrazione, con un attacco frontale alla ministra Lamorgese e la minaccia di lasciare il governo se non si cambia registro entro poche settimane.

Loading...

Due scenari

Insomma i partiti potrebbero sfruttare questa situazione, che congela il ritorno alle urne, per alzare l’asticella del confronto politico, anche in vista delle prossime scadenze elettorali: le amministrative e le suppletive. Il timore è che senza più il rischio delle urne, i veti incrociati possano moltiplicarsi e portare addirittura al tentativo di dare vita a un nuovo governo. Uno scenario che non è condiviso da chi è dell’idea che il largo sostegno di cui gode il presidente del Consiglio Mario Draghi e la missione del Recovery plan dovrebbero essere sufficienti a garantire la navigazione, almeno fino al momento in cui le Camere si riuniranno per scegliere il nuovo inquilino al Quirinale.

L’estensione del green pass ai trasporti: QR code per treni e aerei

In vista del rientro tra i banchi a settembre, mercoledì prossimo, 4 agosto (ma non esclude uno slittamento a giovedì), sarà presentato il Piano Scuola alle Regioni e nello stesso giorno potrebbero essere convocati la cabina di regia prima e il Cdm poi che, oltre all’esame del documento del ministero dell’Istruzione, potrebbero valutare anche altri provvedimenti sul green pass, come l’introduzione - ma non c’è ancora certezza sulla data dell’entrata in vigore della misura - dell’obbligo del certificato verde anche per i trasporti a lunga percorrenza. La linea di rendere il green pass obbligatorio così da non rallentare la corsa delle vaccinazioni è già stata criticata in più di un’occasione dalla Lega e, sul fronte dell’opposizione, da Fratelli d’Italia. Il certificato non sarà necessario per il trasporto pubblico locale, ma alle Regioni è stato chiesto un piano dettagliato sul potenziamento dei mezzi pubblici: l’intenzione è di aumentare il numero delle corse, visto che l’80% della capienza non è sufficiente a garantire distanziamento su metro e autobus. Non è escluso inoltre che possa riaprirsi il dibattito sul green pass obbligatorio anche per alcune categorie professionali: è in prima fila il personale scolastico. Con l’85% dei prof immunizzati o in attesa del richiamo, l’ipotesi allo stato attuale prevalente è di aspettare ancora almeno fino al 20 agosto (contando di sfondare la quota del 90% di vaccinati) prima di adottare eventuali provvedimenti forti. Quel giorno infatti le regioni devono consegnare al commissario per l’emergenza Covid-19 Figliuolo l’elenco del personale scolastico che non può o non vuole vaccinarsi. La cabina di regia attesa in settimana dovrebbe anche fare il punto sulla tabella di marcia nella realizzazione delle riforme del Piano di ripresa e resilienza, dopo lo slittamento delle partire su fisco e concorrenza.

Il ministro dell’Economia Franco riferirà su Mps-Unicredit

Intanto il governo affronta in queste ore il dossier del Monte dei paschi di Siena. Un dossier che agita la maggioranza, e che è sul tavolo del ministro dell’Economia Daniele Franco. Considerata la richiesta pressante dei partiti di maggioranza e opposizione il ministro dell’Economia riferirà mercoledì 4 agosto in Parlamento, con un’informativa alle commissioni Finanze di Camera e Senato. Dall’esecutivo si sottolinea come la trattativa in esclusiva con Unicredit sia parte di un percorso tracciato dopo il salvataggio della banca da parte dello Stato e nel rispetto delle scadenze europee, con l’obbligo di dismettere la partecipazione entro la fine del 2021. Ma le polemiche politiche non si sono fatte attendere, alimentate dalle imminenti elezioni suppletive per il seggio di Siena dov’è candidato il segretario del Pd Enrico Letta. Il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta potrebbe chiedere al premier Draghi di affrontare il dossier nel prossimo Consiglio dei ministri.

Salvini alza la posta sui migranti

A completare il pacchetto dei dossier che potrebbero creare scompiglio nella maggioranza nella settimana del semestre bianco è il tema della gestione dei flussi migratori. Salvini ha alzato la posta. «Ho scritto a Draghi - ha spiegato - e gli ho detto che entro agosto il problema degli sbarchi va risolto. Se il ministro non è in grado di risolverlo ne prenda atto e ne tragga le conseguenze. Faccia qualcosa, blocchi questi arrivi. Sostenere il governo che accetti questi numeri di sbarchi sarebbe un problema per noi della Lega». Insomma, dopo le bordate agli alleati dei giorni scorsi, lo spettro del “Papeete” sembra tornare a impossessarsi del leader leghista portandolo ad attaccare duramente la titolare del Viminale e arrivando a mettere in dubbio la tenuta della maggioranza. Alla vigilia dell’ingresso nel semestre bianco.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti