Bussola

Gli accessori che possono far perdere gli incentivi auto: gomme, cambio e tettuccio

Con il nuovo ciclo di omologazione Wltp, consumi ed emissioni di CO2 cambiano anche per uno stesso modello: a parità di motore, contano gli accessori

di Maurizio Caprino e Nicola Giardino

default onloading pic
(afishman64 - stock.adobe.com)

Con il nuovo ciclo di omologazione Wltp, consumi ed emissioni di CO2 cambiano anche per uno stesso modello: a parità di motore, contano gli accessori


3' di lettura

Anche chi parte con le idee chiare sugli incentivi auto e sulla vettura che vuole acquistare può essere costretto a cambiare scelta. In questa tornata di contributi statalipuò infatti accadere di andare in autosalone e scoprire solo lì che la vettura accuratamente individuata a tavolino è esclusa dal bonus. Dipende dalle nuove regole di omologazione, note come Wltp. Altre sorprese sono poi possibili, in un mercato sconvolto dall’emergenza coronavirus.

Il ciclo Wltp e le emissioni

Sul fronte omologazioni, dal 1° gennaio è in vigore per tutte le nuove immatricolazioni il ciclo Wltp di misurazione di consumi ed emissioni di CO2. Prevede velocità e accelerazioni superiori al precedente Nedc, quindi meno irrealistiche: i valori misurati sono più alti.

Loading...

L’effetto è stato in parte ammortizzato dalla legge di Bilancio, che ha alzato in proporzione la soglia massima di emissioni della fascia di auto incentivabili più appetibile dal grande pubblico (benzina, diesel e ibride “semplici”).

Ma la soglia per i bonus più sostanziosi (quelli su elettriche e ibride plug-in) resta invariata. Inoltre, c’è il rischio che uno stesso modello, a parità di motore, sia ammesso o escluso dal bonus a seconda della sua dotazione di accessori. Qui sotto, quelli che possono far salire i consumi e, di conseguenza, le emissioni di CO2, fino talvolta a sforare il limite per essere ammessi all’incentivo o a una fascia di bonus più favorevole.

RISCHI DI ALLESTIMENTO

Principali fattori che anche in sede di omologazione influiscono sul livello di emissioni di CO2 (e quindi anche consumo di combustibile), a parità di modello

RISCHI DI ALLESTIMENTO
ATTENZIONE AL MOTORE
Loading...
I PASSI PER I BONUS

Come ottenere gli incentivi auto, i requisiti e gli alert per i consumatori

I PASSI PER I BONUS
VINCOLI DI PREZZO
Loading...
VINCOLI DI TEMPO
Loading...

Solo il concessionario sa tutto

Capita perché con il Wltp non esiste più un valore unico per ciascuna motorizzazione dello stesso modello: si ottiene un valore per ciascuna variante. Si entra così in un ginepraio, nel quale spesso la cosa più utile che i siti web dei costruttori al momento riescono a fare è invitare a rivolgersi a un concessionario, che ha il software giusto per districarsi. Si spera che ciò accada anche nelle realtà più piccole e periferiche.

La CO2 varia anche con lo stesso motore

Le varianti accessoriate, pesando di più, hanno consumi ed emissioni superiori. La massa può alzarsi sensibilmente anche con un solo accessorio pesante, come il tetto panoramico di cristallo.

Conta molto pure il cambio, spesso disponibile anche in versione automatica o doppia frizione. A volte fa consumare più del manuale, altre meno.

GLI ESEMPI

Prezzi al lordo delle iniziative promozionali in corso da parte di case automobilistiche e concessionari. Comprendono gli sconti obbligatori per legge ai fini della fruizione o della massimizzazione degli incentivi

GLI ESEMPI

L’escamotage per le gomme

Sono importanti anche le gomme: più sono larghe, maggiore è la tenuta, ma anche l’attrito. E si pensa già a una scappatoia: montare di serie pneumatici stretti su tutte le varianti, cambiandoli poi con altri più larghi (comunque ammessi dal Duv, come si chiama ora la carta di circolazione, dove però resterà stampato il livello di CO2 relativo alla variante più “virtuosa”) su richiesta del cliente.

Modelli a rischio

Tutti questi fattori influiscono sul bonus in non pochi casi. Prendiamo la vasta gamma della Volkswagen: secondo il sito web ufficiale della casa, uno dei migliori per trasparenza e aggiornamento, si trovano a cavallo delle soglie la Polo 1.0 TSI DSG (sigla del cambio doppia frizione), la T-Roc 2.0 TDI DSG, le T-Cross 1.0 TSI e 1.5 TSI DSG, le Golf 1.5 TSI 150 CV e 1.5 eTSI 150 CV, Tiguan e Touran col 2.0 TDI da 122 CV e le Passat 2.0 TDI 122 CV, 2.0 TDI 150 CV e 2.0 TDI DSG 150 CV.

Incognita km zero

Altre sorprese possono essere riservate dal mercato: chi vuole un modello escluso dagli incentivi e punta agli sconti delle km zero non riuscirà a trovarne tanti come fino a pochi anni fa. Le concessionarie non hanno molte giacenze perché la pandemia ha fatto fermare fabbriche per mesi e mandato in tilt la logistica, per cui non si riesce a rintracciare esemplari già prodotti per inviarli nei saloni. Fenomeno non marginale, se è vero che una società di noleggio a lungo termine, Sifà (gruppo Bper), ha inviato in autunno una lettera di spiegazioni e scuse ai clienti in lunga attesa di vetture ordinate.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti