AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùCalzature

Gli anfibi di Dr. Martens volano in Borsa dopo il balzo degli utili

Forte crescita dei ricavi nell'esercizio e buone prospettive per l'anno in corso. Il gruppo torna a distribuire la cedola

di Giuliana Licini

(12963)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Dr. Martens scatta alla Borsa di Londra, dopo avere annunciato un balzo dell’utile nell’esercizio 2021-22, grazie alla forte crescita dei ricavi e avere anticipato buone prospettive anche per l’anno in corso. Il titolo del celebre marchio di calzature, in particolare anfibi, segna la migliore performance dell’indice Stoxx Europe 600 con un rialzo di oltre il 25%.

Nell’esercizio chiuso lo scorso 31 marzo, Dr. Martens ha realizzato un utile netto di 181,2 milioni di sterline, pari a 0,181 sterline per azione, contro 34,7 milioni di sterline nel precedente, pari a 0,035 sterline per azione, per quanto il 2021 aveva risentito di spese più alte principalmente in relazione alla quotazione in Borsa della società. L’Ebitda è migliorato del 18% a 263 milioni (+28% a valute costanti) e il fatturato è aumentato del 18% (+22% a valute costanti) a 908,3 milioni. Il cash è più che raddoppiato a 228 milioni. Il consiglio di amministrazione ha deliberato un dividendo finale di 0,0428 sterline per azione, che porta il dividendo complessivo dell’esercizio a 0,055 sterline, mentre lo scorso anno la società non ha versato alcuna cedola.

Loading...

Il gruppo sottolinea «la performance molto forte in America e nell’area Emea, con ricavi in crescita del 29% e del 19% rispettivamente», mentre l’Asia-Pacifico ha risentito delle restrizioni per il Covid-19 e i ricavi sono diminuiti del 10% a 127 milioni. In particolare in Europa, la crescita è stata «buona in Germania e i ricavi in Italia a valute costanti sono aumentati del 122% nel secondo semestre». Nell’esercizio sono stati aperti 22 nuovi negozi ed è prevista un’accelerazione delle aperture quest’anno rispetto alle previsioni iniziali. Quanto alle prospettive, per l’esercizio in corso la società prevede un aumento del fatturato dell’ordine del 18-19% («high-teens») «per effetto di aumenti dei prezzi, mentre le attese sui volumi restano invariate». I rincari dovrebbero essere tali da contrastare l’inflazione, precisa la società che punta anche a un margine Ebitda del 30% a medio termine. Dr. Martens ha come azionista di riferimento il fondo Permira, con una quota del 36%.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti