Scontrini elettronici: le regole per i piccoli esercenti in 10 casi

7/11corrispettivi elettronici

Gli esercenti: artigiani, idraulici ed elettricisti

Si fa strada l’opzione dell’emissione della fattura elettronica verso tutti

(© Emanuele Capoferri)

Per idraulici, elettricisti, falegnami e artigiani che in genere operano con i privati si fa strada la soluzione di optare per l'emissione della fattura elettronica nei confronti di tutti i clienti. Specie per quegli imprenditori dotati di struttura produttiva, con squadre di lavoro dislocate in più punti diversi presso la clientela finale potrebbe non essere la decisione migliore quella di procedere, all'atto del singolo incasso/effettuazione dell'operazione, all'emissione del documento commerciale online attraverso la procedura web messa a disposizione dalle Entrate. In questi casi, infatti, anche per concentrare la fatturazione nei confronti dei clienti in un unico momento, potrebbe essere conveniente sfruttare le tempistiche connesse con la fatturazione elettronica. Ossia i 12 giorni dall'effettuazione dell'operazione per quella immediata, o addirittura, il termine più lungo previsto nell'ipotesi del ricorso alla fatturazione differita. Si ricorda, infatti, che in caso di fattura differita comprovata dalla presenza di “idonea documentazione” per individuare le prestazioni effettuate, come un rapportino “cartaceo” di intervento, si potrebbe spingere il termine ultimo per l'emissione del documento entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti