Scontrini elettronici: le regole per i piccoli esercenti in 10 casi

8/11corrispettivi elettronici

Gli esercenti: i soggetti forfettari

Ok alla fattura cartacea semplificata

(© A. Farnsworth)

I soggetti in regime forfettario, esercenti commercio al minuto e attività assimilate non beneficiano di una specifica esclusione all’invio dei corrispettivi. Per loro vale l'impegno all'emissione della fattura se richiesta dal cliente non oltre il momento di effettuazione dell'operazione e a loro si applica la regola che prevede che il rilascio dello scontrino fiscale o della ricevuta fiscale non sia obbligatorio qualora per l'operazione venga emessa la fattura.

Questi contribuenti potrebbero optare per l'emissione della fattura in luogo del corrispettivo telematico. Con la possibilità di decidere se la stessa debba essere cartacea od elettronica. Per i prestatori non avvezzi all'uso di strumenti informatici (per esempio, un barbiere prossimo alla pensione) potrebbe essere una valida opzione l'emissione della fattura cartacea magari nella forma semplificata.

In tali casi potrebbe essere conveniente pre-impostare i dati della fattura semplificata, così da inserire solo il codice fiscale del cliente.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti