STARTUp ITALIANA

Gli hotel di lusso diventano deposito bagagli anche per i turisti che non sono ospiti

La piattaforma Daybreakhotels.com, startup italiana, rende disponibili oltre 2mila punti di “storage” in tutto il mondo, coprendo città come New York, Parigi, Barcellona, Berlino, Londra, Praga e Sydney, oltre a Milano, Roma, Firenze, Palermo, Venezia e altre in Italia

di Gianni Rusconi


default onloading pic

3' di lettura

Alzi la mano chi non si è mai trovato nella condizione di cercare un luogo comodo e sicuro dove lasciare il proprio bagaglio dopo aver completato il check out della stanza affittata su Airbnb o dell'appartamento e del Bed & Breakfast prenotato su Booking.com. L'idea di rendere disponibile un servizio in grado di soddisfare questa esigenza è venuta a Daybreakhotels.com, startup italiana nata quattro anni fa per offrire permanenze diurne anche di poche ore, a prezzi scontati fino al 70% rispetto alla tariffa notte, in hotel da 3 a 5 stelle. Dopo le camere e gli altri servizi (ristorante, Spa, palestra, piscina e via dicendo) arriva negli alberghi di lusso anche l'opzione deposito bagagli: indirizzata a ogni genere di viaggiatore, dal business travel al globetrotter, il servizio è disponibile nelle oltre 200 strutture della rete di Daybreakhotels in Italia, che diventano altrettanti punti di “storage” facilmente rintracciabili per i clienti “non abituali”.

Per le strutture ricavi extra di 5mila euro l'anno a costo zero
Il modello alla base del servizio incontra quindi due necessità. Quella del viaggiatore di evitare i disagi della non coincidenza del check out (o del check in) con la partenza (o l'arrivo) e di lasciare la propria valigia in un luogo custodito e quella degli hotel, che possono di conseguenza massimizzare l'utilizzo dei propri spazi e conseguentemente i ricavi. Il calcolo fatto da Daybreakhotels è presto riassunto: con una media di cinque valigie per due clienti al giorno, infatti, si stima un guadagno extra annuo di circa 5mila euro, senza considerare il fatto che gli ospiti che utilizzano il deposito bagagli sono spesso interessati anche alle altre proposte della struttura e che il servizio porta in dote clienti che, sebbene abbiano scelto una diversa soluzione di alloggio, potrebbero diventare in futuro ospiti diretti dell'hotel.

Come funziona e quanto costa
Basta individuare sul sito o sull'app di Daybreakhotels l'albergo che fa al proprio caso e prenotare il servizio di deposito a partire da 5 euro (il pagamento si effettua in hotel) a prescindere dalle dimensioni del bagaglio e per consegna e ritiro in giornata, senza il rischio di penali per la cancellazione e con assicurazione compresa nel prezzo. Si parte nei centri città e in prossimità delle principali stazioni ma già nei prossimi mesi, come confermano dalla società, è prevista l'estensione del servizio nel Regno Unito e in altri Paesi.

Non solo alberghi ma anche esercizi commerciali
Il modello che prevede lo sfruttamento degli spazi comuni di un hotel a beneficio di viaggiatori che hanno tempi morti fra la partenza/arrivo di un aereo o di un treno e il check in/check out dell'alloggio non è solo una prerogativa della startup italiana. Allsharp, per esempio è una giovane società inglese che ha lanciato tempo fa un servizio, BagApp, che offre per l'appunto ai turisti una rete di depositi bagagli per visitare le città “a mani libere”, senza l'obbligo di recarsi nei classici “left luggage” di stazioni e aeroporti. La scelta, in questo caso, va oltre gli hotel e si amplia ad attività commerciali di vario genere, come bar, ristoranti, uffici, negozi di souvenir e copisterie, selezionabili in pochi passaggi tramite un'applicazione disponibile per iPhone e dispositivi Android o direttamente online, registrandosi con il proprio profilo Facebook o Google.

Attenzione al contenuto del bagaglio
Al momento la piattaforma rende disponibili oltre 2mila punti di “storage” in tutto il mondo, coprendo città come New York, Parigi, Barcellona, Berlino, Londra, Praga e Sydney, oltre a Milano, Roma, Firenze, Palermo, Venezia e altre in Italia, isola di Capri compresa. L'help desk in chat è attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, e bastano secondo i diretti interessati meno di tre minuti per completare il check in, anche di bagagli oversize. Il costo, standard, è di 5 euro al giorno e la responsabilità per la sicurezza del bagaglio è della struttura selezionata dal cliente per il deposito (non è prevista invece alcun tipo di responsabilità per quanto riguarda il contenuto del bagaglio stesso). Il pagamento si effettua anche in questo caso presso il deposito e si può annullare la prenotazione a costo zero fino a un'ora prima del servizio richiesto.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...