Manutenzione

Gli interventi in carrozzeria diventano smart

Manutenzione. La gestione dei sinistri è diventata un nodo cruciale per la gestione del parco auto

di Simonluca Pini

default onloading pic
(AdobeStock)

Manutenzione. La gestione dei sinistri è diventata un nodo cruciale per la gestione del parco auto


3' di lettura

La gestione dei sinistri è uno degli aspetti più complessi per il fleet manager. Oltre agli inevitabili fermi vettura, è importante capire come rendere gli interventi più rapidi possibili e allo stesso tempo evitare di accettare preventivi superiori al reale danno. Il primo aiuto arriva da una corretta analisi del sinistro, o del guasto in caso di interventi di manutenzione ad alto valore, e di conseguenza l’esatta individuazione dei ricambi necessari al rispristino della vettura. Ci sono però diversi casi dove la carrozzeria può rispristinare il danno riducendo notevolmente le ore di lavorazione e di conseguenza la fattura finale. Denominati Sport Repair, o Smart Repair, offrono una soluzione riparativa ai piccoli danni di verniciatura.

All’atto pratico si possono riparare graffi e ammaccature nel giro di sessanta/novante minuti eliminando il montaggio, lo smontaggio e i tempi necessari a spostare il veicolo da una postazione all’altra. Entrando nel dettaglio, con una vettura che riscontra il tipico danno causato da contatto sul paraurti posteriore, la vernice si è rovinata e l’operatore dovrebbe smontare il paraurti, i sensori di parcheggio e fare altre operazioni che comporterebbero un grande investimento di ore di lavoro. A questo si aggiunge tutta la componentistica legata agli Adas, dove dopo uno smontaggio sarebbe necessaria la ricalibrazione dei vari sensori.

Infatti se da una parte viaggiare su auto con guida autonoma di livello 1 e due ha notevolmente migliorato la sicurezza, dall’altra parte ha aumentato la complessità riparativa ed è fondamentale effettuare ripristini secondo quanto imposto dal costruttore. Tornando all’intervento di Sport Repair, l’operazione di può riassumere in poche e rapide operazioni: si carteggia la parte interessata, eventualmente si stuccano piccoli danni, si passa una mano di epossido e di fondo, si opacizza il tutto, si vernicia e con il trasparente si va a concludere il lavoro, creando e giuste sfumature che renderanno l’intervento non distinguibile rispetto alle parti non verniciate.

Altro punto che rappresenta per le flotte una situazione di criticità nella maggior parte dei casi sono gli interventi riparativi ad alto valore. Le diverse fasi, a partire dalla corretta individuazione del guasto, passando da un preventivo preciso fino all’esatta esecuzione dell’intervento, richiedono una serie di procedure e conoscenze chiare e standardizzate.

Molto spesso vetture soggette a guasti gravi, come rotture di trasmissioni automatiche o danni al propulsore che comportano il blocco della vettura, restano ferme in officina per un tempo superiore al necessario se la struttura non è in grado di procedere in maniera corretta. Al contrario una struttura formata e preparata alla gestione del parco di una flotta è in grado di procedere con tempistiche corrette, assicurando un servizio svolto a regola d’arte e allo stesso tempo un flusso continuo di lavorazioni. Una delle tante criticità in caso di interventi ad alto valore è la corretta individuazione del ricambio. Per questo motivo sul mercato sono disponibili diverse piattaforme online dove attraverso il numero di telaio o di targa si ha la certezza del componente da sostituire. Grazie a questa verifica e alla conseguente individuazione precisa del ricambio, si ha un risparmio di tempo nella fase di approvazione del preventivo e riduce possibili perdite di ore di lavoro causate da ricambi sbagliati.

È quindi importante utilizzare strumenti o collaborare con strutture che coordino e monitorino i vari flussi dell’intervento, dall’entrata in officina dell’auto, dalle fasi di lavorazioni, fino alla riconsegna all’utilizzatore. Questo è supportato anche dalla tecnologia, capace di seguire passo passo la vettura e l’intero intervento. Avere un parco auto connesso permette di gestire ogni intervento con grande tempestività, evitando pericolosi ritardi che potrebbero causare danni più importanti e preventivi di spesa raddoppiati.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...