Da Alessandro Michele a Pietro Beccari: italiani ai vertici (creativi e non) della moda internazionale

10/13Industria e Finanza

Gli italiani ai vertici delle aziende di moda straniere/Alessandro Bogliolo

Dal 2017 è ceo di Tiffany&Co. Dopo aver ricoperto per quattro anni il ruolo di amministratore delegato di Diesel, core brand della Otb di Renzo Rosso, Bogliolo è passato alla storica azienda di gioielleria americana dove ha preso il posto di Frédéric Cumenal, licenziato nel febbraio 2017. Gli ultimi dati economici disponibili, relativi primi nove mesi dell'anno fiscale 2017 (al 31 ottobre) fotografano un business sostanzialmente stabile con ricavi in salita del 2% a 2,8 miliardi di dollari, ma vendite a parità di numero di negozi in calo del 2%. Bogliolo ha anche all'attivo un'esperienza di Sephora, come coo North America, fino al 2013, e 16 anni in Bulgari. È stato, infatti, coo dell'azienda romana di gioielleria fino al 2012. Ha studiato alla Bocconi, a Milano, e all' École des Hautes Études Commerciales de Paris. Ha iniziato la propria carriera alla Piaggio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti