industria

Gm apre a Torino l’Academy per fornitori e studenti del Poli

Iniziativa realizzata in collaborazione con l’Anfia che gestirà la piattaforma organizzativa dei corsi

di Filomena Greco


default onloading pic

2' di lettura

Gm ci mette le competenze dei suoi specialisti, l’Anfia, l’Associazione delle imprese della filiera automotive, garantisce il supporto organizzativo e il Politecnico di Torino garantisce le aule per le attività di formazione. Al via la GM Global Propulsion Systems Academy di Torino. Si tratta di un modello molto particolare di academy aziendale, focalizzata sulla rete dei 700 fornitori di General Motors in area Emea – Europa e Nord Africa – e finalizzata a rafforzare le filiere produttive.

La struttura fornirà un catalogo di 15 corsi interdisciplinari destinati in parte (20% dei corsi) agli stessi studenti del Politecnico di Torino, in parte (40%) ai dipendenti dei fornitori automotive europei del Gruppo, mentre una quota è riservata agli addetti GM che vogliono allargare le proprie specializzazioni. I corsi – gratuiti per sudenti e dipendenti Gm – inizieranno a gennaio 2020, la piattaforma online di Anfia Service sarà il portale per le iscrizioni e la parte gestionale del progetto.

L’obiettivo dell’iniziativa, che si concentrerà su tematiche come le metodologie e gli strumenti per la gestione della qualità nei processi produttivi o le tecniche di approvvigionamento e standard di progettazione, è quello di fare sinergia tra industria automotive e accademia, anche attraverso la didattica innovativa.

GM Global Propulsion Systems è un centro di ricerca e sviluppo del Gruppo americano focalizzato sui motori diesel ad alta cilindrata con circa 750 addetti. «General Motors ha creduto fin dall’inizio in questo territorio – ricorda Gianmarco Boretto, direttore Diesel Engine Hardware Engineering – scommettendo sull’importanza della formazione, insediandosi proprio all’interno di un campus universitario. La divulgazione del sapere tecnico e scientifico, all’interno dell’azienda, rispetto ai partners e agli studenti universitari, risponde all’esigenza di fare sistema per essere più competitivi».

Una occasione importante per gli studenti, per misurarsi con tematiche tecnologiche a stretto contatto con aziende della filiera automotive, mentre Anfia sottolinea l’importanza, grazie a questo genere di formazione, di diffondere l’applicazione della norma IATF 16949 – nuovo sistema di certificazione di qualità – nell’ambito produttivo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...