IL RITORNO

Golf 8, tutto quello che sappiamo sulla nuova Volkswagen

Debutterà in ottobre, ma sarà in vendita a marzo 2020

di Corrado Canali


default onloading pic

2' di lettura

Avrebbe, forse, potuto debuttare anche all'ormai imminente Salone di Francoforte (12-22 settembre), ma Volkswagen hadeciso logicamente di concentrarsi in quella occasione sulla elettrica ID.3 che, in effetti, è destinata ad inaugura una nuova era per il brand.

E dunque per l'ottava generazione della Golf ci sarà ancora tempo per gli ultimi test su strada, mentre l'anteprima della vettura è prevista per il mese di ottobre, per essere poi messa in vendita a marzo dell'anno prossimo. Proposta soltanto in versione a5 porte, oltre che basata su un'evoluzione del pianale attuale che pure è stato alleggerito di circa 50 kg, l'ottava generazione della Golf non porterà al debutto cambiamenti epocali nel look, come del resto da consuetudine per la Casa tedesca che per il suo modello bestseller studia sempre evoluzioni di sostanza e non di apparenza.

Per il momento Volkswagen ha diffuso un'immagine ufficiale del nuovo modello sia pure ancora coperto da una pellicola protettiva da cui si possono già determinare una serie di informazioni di massima che portano a delle logiche conclusioni. Innanzitutto la nuova Golf mantiene le proporzioni della generazione precedente, ma propone fari anteriori più sottili, un cofano più spiovente e un fascione anteriore molto più avvolgente.

L'ottava Golf non perderà, dunque, alcuni tratti tipici, fra cui spicca la stessa sottile mascherina anteriore e l'ampio montante posteriore del tetto. La nuova Golf sarà, inoltre, il primo modello che porterà al debutto l'inedito logo introdotto da Volkswagen.

E veniamo all'interno della vettura che avrà un a plancia sarà dominata da due grandi schermi, montati uno di fianco all'altro per sembrare un tutt'uno: quello dietro al volante oltre che è più incassato è per la strumentazione, mentre dall'altro si comanderà, in particolare, il sistema multimediale che sarà connesso alla rete e dunque in grado di scaricare aggiornamenti e ottenere informazioni in tempo reale anche, naturalmente, su traffico e incidenti in corso. La consolle, inoltre, sarà quasi priva di comandi fisici, perché i controlli di musica, climatizzazione e navigatore verranno azionati toccando lo schermo o con i comandi vocali.

In tema di novità di motorizzazioni, la principale dovrebbe essere costituita dal turbodiesel di 1.500 cc TDI che si affiancherà ai noti benzina 3 cilindri di 1.000 cc TSI e 1.500 cc TSI, equipaggiati molto probabilmente anche di un sistema ibrido leggero, con un piccolo motore elettrico che sarà in grado di recuperare energia nelle frenate e aiutare il motore a pistoni nelle partenze.

Non verrà riproposta, invece, la versione elettrica visto che la Volkswagen ha già un modello specifico in questa settore, come detto la ID.3. Infine non ci sono conferme ufficiali, ma è molto probabile che vengano “stoppate” le produzione anche delle due principali varianti della Golf attuale e cioè la versione monovolume o Sportsvan e la “scoperta”, Cabriolet.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...