GRANDI EVENTI

Goodwood 2019, al via il Festival of Speed con le auto e le moto che hanno fatto la storia

di Corrado Canali


default onloading pic

2' di lettura

È la rassegna dell'heritage per antonomasia che ogni anno all'inizio di luglio attira decine di migliaia di appassionati, nel 2018 ne sono arrivati 230 mila, nel West Sussex, in Inghilterra.
E' il Festival of Speed di Goodwood perchè all'interno della tenuta di Charles Henry Gordon-Lennox, XI duca di Richmond, ma da tutti conosciuto come Lord March fondatore della kermesse nel 1993 e presidente del British Automobile Racing Club c'è un vero e proprio circuito dove le 600 fra auto e moto si esibiscono con tanto di cronometro ma soprattutto per la gioia dei tanti appassionati presenti. Un'occasioni per le Case d'auto per esporre anche le loro ultime novità.
Nutrita la presenza del brand italiani come l'Alfa Romeo che mette in mostra la Giulia Alfa Romeo Racing e la concept Tonale, oltre a diverse Jeep, tra cui la Renegade plug-in e la poderosa Grand Cherokee Trackhawk, anche se il modello più atteso è la nuova Ferrari P80/C, l'ultima one-off della Casa del Cavallino.

Auto leggendarie a Goodwood

Auto leggendarie a Goodwood

Photogallery11 foto

Visualizza

L'Aston Martin, invece, esibisce per la prima volta in pista la Vantage AMR e la DBS Superleggera Volante oltre a celebrare i 70 anni dalla sua prima corsa a Goodwood. Le due vetture verranno affiancate dalla Rapide E, la berlina-coupé elettrica ad alte prestazioni.
A dominare dall'alto la tenuta del Duca di Richmond è presente un'Aston Martin DBR1 installata sulla tradizionale scultura alta 30 metri realizzata da Gerry Judah.
Fra le curiosità il suv elettrico che verrà impiegato nella Extreme E, la nuova competizione in fuoristrada prevista nei luoghi più estremi della terra a partire dal 2021 e voluta da Alejandro Agag, il patron della Formula E. Ma è nel fine settimana che la rassegna entra nel vivo visto che la Porsche presenterà oltre alle nuove 718 Spyder e Cayman GT4 anche la concept Taycan che prefigura la sua prima elettrica di serie. Sempre Alfa Romeo, invece, porta in pista la sua F.1 con Antonio Giovinazzi.
E nell'ultimo dei quattro giorni della kermesse si rende omaggio alla carriera di Michael Schumacher a 25 anni dal primo titolo iridato.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...