mountain view

Google aggiorna la privacy. Cosa cambia su dati e navigazione in incognito

Annunciata una serie di aggiornamenti sulla privacy del gigante di Mountain View. L’obiettivo dichiarato è quello di “gestire” nelle impostazioni predefinite meno informazioni

di L.Tre.

default onloading pic

Annunciata una serie di aggiornamenti sulla privacy del gigante di Mountain View. L’obiettivo dichiarato è quello di “gestire” nelle impostazioni predefinite meno informazioni


2' di lettura

Google conserverà meno dati di prima sui propri prodotti. Annunciata una serie di aggiornamenti sulla privacy del gigante di Mountain View. L’obiettivo dichiarato è quello di “gestire” nelle impostazioni predefinite meno informazioni in modo da alleggerire il carico di dati sensibili senza dovere intervenire modificando le impostazioni. Come si legge nel blog di Google l’eliminazione automatica diventa l'opzione predefinita nelle impostazioni sulle attività.

Eliminazione automatica della cronologie delle posizioni dopo 18 mesi.

Da oggi, la prima volta che attiverete la Cronologia delle posizioni – che di default è disattivata – avrete come opzione predefinita per l'eliminazione dei dati un'impostazione automatica a 18 mesi. Questo significa che i dati sulle nostre attività verranno automaticamente cancellati dopo 18 mesi, invece di essere conservati fino a che non decidete di eliminarli. Lo stesso vale per le Attività web e app sui nuovi account. Naturalmente, si può disattivare questa impostazione e cambiare le opzioni relative all'eliminazione automatica.Se invece avevate già attivato la Cronologia delle posizioni e le Attività web e app, non cambieremo le vostre impostazioni.

Su YouTube, i dati saranno cancellati automaticamente dopo 36 mesi.

Stesso discorso, per esempio, per Youtube. L'eliminazione automatica delle informazioni sarà impostata di default a 36 mesi quando create un nuovo account oppure se attivate per la prima volta la Cronologia. Questo migliora gli attuali standard del settore e allo stesso tempo permette a YouTube di continuare a proporre raccomandazioni utili basate sui video che avete già visto o ascoltato – avvisandovi per esempio quando esce una nuova stagione della vostra serie preferita, o quando un musicista ha pubblicato un nuovo album. Chi utilizza già YouTube può sempre scegliere l'eliminazione automatica a 3 o 18 mesi. Importante, questo non vale per prodotti come Gmail, Drive e Foto, che sono progettati per conservare in sicurezza i vostri contenuti personali per tempi più lunghi

Controllo dell'Account Google direttamente sul motore di ricerca

In pratica quando siete sul motore di ricerca come utenti registrati, cercando cose come “Checkup sulla privacy di Google” oppure “Il mio Account Google è sicuro?” comparirà un riquadro – visibile solo a voi – che vi mostrerà quali sono le vostre impostazioni di privacy e sicurezza, in modo che possiate verificarle ed eventualmente modificarle

Accesso più facile alla modalità di navigazione in incognito:

Come scrive Google si tratta di una delle app più utilizzate, Sarà attivabile attraverso la pressione prolungata della propria immagine profilo sul motore di Ricerca, su Maps e su YouTube. Questa opzione è disponibile da oggi sull'app Google per iOS, e a breve su Android e altre app.

Più controlli sulla privacy

Cinque anni fa Google ha lanciato il Controllo sicurezza, uno strumento che permette di tenere sicuro il vostro Account Google. Ora con un solo clic viene offerta un'immagine chiara della sicurezza del vostro account, e raccomandazioni personalizzate per la sicurezza dei dati. Un esempio interessante è quello che loro chiamano privacy differenziale. E’ alla base dei rapporti sugli spostamenti delle comunità durante COVID-19 ed è è usata anche in Google Maps, così che le persone possano vedere quanto è affollato un ristorante, in tempo reale, senza sapere chi è effettivamente dentro il ristorante. Per capirci, sono i principi secondo i quali Google anonimizza i dati. Quest'anno hanno usato sia la privacy differenziale sia il federated learning per preparare i modelli di intelligenza artificiale che sono alla base della Gboard.


.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti