il gigante del web

Google: YouTube, Gmail e altri servizi inaccessibili per alcune ore per migliaia di utenti

Google ha iniziato a ripristinare i propri servizi dopo le ore 12:30 italiane. Il problema sarebbe legato ai sistemi di autenticazione

di L.Tre.

default onloading pic
(Epa)

Google ha iniziato a ripristinare i propri servizi dopo le ore 12:30 italiane. Il problema sarebbe legato ai sistemi di autenticazione


2' di lettura

Google ha iniziato a ripristinare i propri servizi, colpiti da un malfunzionamento su scala globale dopo le ore 12:30 italiane. Per un paio di ore molti dei servizi della piattaforma Google non sono risultati accessibili dagli utenti. Sui social le prime segnalazioni di malfunzionamento sono iniziate verso le 12 come si legge anche nel sito DownDetector che raccoglie i messaggi di errore. Qui invece sulla pagina di Google trovate lo stato dei servizi aggiornato. Verso le 16:00 circa è arrivato la comunicazione sulle motivazione dell’interruzione di servzio sull’account ufficiale di Google Cloud: «Google ha riscontrato una interruzione del sistema di autenticazione per circa 45 minuti, dovuta ad un problema interno con lo spazio di storage. I servizi che necessitano che gli utenti siano loggati hanno riscontrato una elevata percentuale di errore». Quindi il problema sarebbe tutto interno, legato ai servizi di memorizzazione e ai sistemi di autenticazione. Qualcuno sui social ha chiosato: «Non è come dire, scusate ma abbiamo finito lo spazio sul disco rigido ma poco ci manca».

Cosa è accaduto stamattina? 

Sostanzialmente se si provava ad accedere a Gmail o a YouTube veniva restituito un generico messaggio d'errore in cui si legge che «siamo spiacenti, ma il tuo account non è temporaneamente disponibile. Ci scusiamo per il disagio e ti suggeriamo di riprovare tra qualche minuto». Migliaia le segnalazioni in Italia. Fuori uso la posta di Gmail, YouTube, ma anche i software usati per la didattica a distanza come Google Meet e Google Classroom. In sostanza il malfunzionamento ha coinvolto quasi tutti i servizi della piattaformma Google e non solo in Italia ma in quasi tutto il mondo.

Loading...

La centralità di Google

Quando si sale di dimensione però qualche domanda in più è lecito farsela. In rete sono subito partire le tesi più disparate legate a possibili incursioni di cybercriminali ma non ci sono evidenze di un attacco hacker dall’esterno. Secondo Google invece il down, partito verso 12:45 (ora italiana) sarebbe stato risolto alle 13:35. L’infrastruttura di Google è tra le più estese del mondo e potenzialmente in grado a resistere alle tradizionalli forme di intrusioni dall’esterno tipo il DDos (Denial of Service). A novembre ricordiamo il malfunizionamento di alcuni servizi di Amazon Aws, che mandò in crisi numerosi servizi come Roku, Flickr e Adobe. Durò solo qualche ora ma anche in questo caso non si sa molto sulle cause.

Certamente l “down” di stamattina riporta in cima all’agenda la centralità nella vita delle persone delle piattaforme digitali. In particolare Google è forse la più tentacolare di tutte. I suoi servizi vanno dalla posta elettronica alla didattica a distanza, dallo streaming videoludico ad applicativi per la produttività aziendale. Da tempo oramaia Google non è più solo un motore di ricerca ma la più grande infrastruttura insieme a Amazon e Microsoft attraverso cui viaggiano i servizi nel Web per le imprese e i cittadini. Proprio per questo sarà fondamentale capire le ragioni di questo blocco. Se è stato un problema legato alla sicurezza o qualche cosa di più grave.

(Articolo aggiornato alle 17:22 del 14 dicembre)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti