0/0Attualita

Goro e Gorino: quelli del “no agli immigrati” sono gli stessi del “no alla centrale elettrica”

Nell'ottobre scorso ebbe risonanza la vicenda di Goro e di Gorino sul delta del Po: gli abitanti protestavano contro l'arrivo di una ventina di profughi africani. Ebbene, gli abitanti di Goro e frazioni nel passato recente avevano già protestato in modo chiassoso. Non contro gli africani. Nell'aprile 2014 fecero barricate nimby contro una centrale elettrica sperimentale alimentata con un combustibile innovativo: le alghe che impestano gli allevamenti di pesce e fanno marcire le acque di Goro. La centrale ad alghe avrebbe tolto una piaga che danneggia i pescatori, i quali avrebbero ottenuto anche un reddito aggiuntivo dalla raccolta della verzura. Ma proprio le cooperative di pesca promossero i comitati nimby contro il progetto. Le persone e le vicende contro la centrale ad alghe sono le stesse della vicenda contro gli africani: stesso sindaco (Diego Viviani), stesso consiglio comunale con il voto no all'unanimità, stessa serrata dei negozi e stessa manifestazione in centro a Ferrara, stessi comitati con gli striscioni davanti alle telecamere (è cambiato solo il testo, da “no al biogas” a “no ai negri”).(Jacopo Giliberto)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti