M&A

Granarolo cede il ramo Pandea a Morato Pane e si concentra sul latte

L’anzienda, specializzato nella produzione di prodotti da forno senza glutine, era stata stata acquisita nel 2016 a un'asta fallimentare

di Redazione Economia

1' di lettura

Granarolo cede a Morato Pane il ramo d'azienda Pandea, specializzato nella produzione e commercializzazione di prodotti da forno con e senza glutine. Pandea, che opera a Parma dal 1946, era stata acquisita a fine 2016 da Granarolo a un'asta fallimentare indetta dal Tribunale di Verona, e ha registrato un fatturato 2019 di 12 milioni di euro, dei quali oltre 10 milioni realizzati all'estero, in particolare in Francia e Inghilterra. «L'operazione - afferma Gianpiero Calzolari, presidente del gruppo Granarolo - rientra nel nuovo piano industriale volto a concentrare gli sforzi sul mercato core del diary in Italia e all'estero. Vogliamo recuperare profittabilità attraverso una semplificazione del modello di business e una focalizzazione sul mercato del latte e dei derivati, che prevedrà anche acquisizioni».

«Questa importante acquisizione - ha dichiarato Stefano Maza, Ceo del gruppo Morato - rappresenta per la nostra azienda un'ulteriore apertura allo sviluppo del business internazionale, che già oggi rappresenta oltre il 30% del fatturato. Pandea ci permetteraà di acquisire ulteriore know-how nel mercato degli alimenti senza glutine, estendendo la presenza a nuove categorie di prodotto rispetto a quelle che oggi il nostro gruppo presidia grazie alla partnership con Orva».

Loading...


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti