opel

Grandland X Hybrid4, il medio alla spina ora diventa sportivo

Il modello della casa tedesca vanta 300 cv e viaggia in elettrico per circa 60 km

di Simonluca Pini


default onloading pic

4' di lettura

L’ibrido alla spina diventa sportivo in casa Opel con l’arrivo in concessionaria della nuova Grandland X Hybrid4. Il suv medio del marchio tedesco, ora sotto la proprietà del gruppo Psa, porta su una strada una potenza di 300 cavalli e la possibilità di percorrere quasi 60 chilometri in modalità esclusivamente elettrica grazie alla batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh. A bordo spicca lo schermo da otto pollici da dove gestire il sistema d’infotainment Navi 5.0 IntelliLink compatibile con Apple CarPlay, Android Auto e OpelConnect con eCall e assistenza stradale.

Tra le informazioni dedicate arrivano la funzione e-Save, la visualizzazione del consumo e flusso di energia, il livello di carica e l’individuazione delle stazioni di carica sul navigatore. Nel dettaglio la funzione e-Save conserva l’energia elettrica accumulata nella batteria ad alta tensione per poterla utilizzare in un secondo momento, per esempio per guidare nelle zone dove l’accesso è limitato ai veicoli elettrici. La funzione si attiva attraverso lo schermo touch a colori del sistema di infotainment e si può decidere di conservare tutta l’energia presente nella batteria o parte di essa. La frenata rigenerativa recupera inoltre l’energia cinetica prodotta durante le fasi di decelerazione o di frenata. Si può scegliere tra due modalità di recupero che trasformano i motori elettrici in generatori che trasferiscono l’energia elettrica alla batteria e permettono di accumularla al suo interno. L’app myOpel permette invece di verificare il livello di carica della batteria o di impostare l’ora di ricarica sulla wallbox domestica ed è possibile anche regolare il climatizzatore o il riscaldamento da remoto mentre la vettura è collegata all’alimentazione, per preservare l’autonomia di percorrenza. Si può decidere di conservare tutta l’energia presente nella batteria o parte di essa. Passando ai sistemi Adas per l’ assitenza alla guida, il suv tedesco raggiunge il secondo livello della guida autonoma grazie a cruise control adattivo, sistema del mantenimento della carreggiata e frenata automatica con riconoscimento pedoni. La dotazione aggiunge tra i vari accessori presenti anche cerchi in lega da 19 pollici, clima bizona, videocamera a 360 gradi, park pilot anteriore e posteriore e portellone elettrico con apertura a piede. Sotto al cofano Sotto il cofano batte il turbo benzina 1.6 litri quattro cilindri a iniezione diretta da 147 kW/200 CV, Euro 6d abbinato a due motori elettrici (anteriore da 81 kW/110 CV, posteriore da 83 kW/113 CV), trazione integrale, cambio automatico a otto rapporti e batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh.

Il secondo motore elettrico e il differenziale sono integrati nell’asse posteriore elettrico per fornire la trazione integrale on demand. Su strada si può scegliere tra quattro modalità di guida - elettrica, Ibrida, Sport e trazione integrale con l’asse posteriore spinto dal motore elettrico – con una velocità massima di 235 km/h e che si riduce a 135 km/h quando si viaggia ad emissioni zero. Ottima anche l’accelerazione, come confermato dai 6.1 secondi per lo 0 a 100 km/h. Alzando il ritmo lungo il percorso che ci ha portato nel cuore della Foresta Nera, la Grandland X Hybrid4 si è mostrata equilibrata e con una buona risposta da sterzo e sospensioni nonostante un comportamento generale votato al comfort merito dei sedili anteriori ergonomici. Ottimi i consumi quando si viaggia a batterie cariche, mentre senza l’ausilio dell’elettrico abbiamo registrato una percorrenza media di 13 km/l. Al capitolo ricarica Il tempo dipende dal tipo di caricatore utilizzato.

Oltre al cavo fornito con la vettura per effettuare la ricarica da una presa domestica, Opel offrirà dispositivi per procedere a una ricarica rapida nelle stazioni pubbliche e con le wallbox domestiche. Per esempio, la batteria si ricarica completamente in circa due ore con una wallbox da 7,4 kW, mentre di serie è presente il caricatore di bordo da 3.7 kW. Passando al prezzo, la novità firmata Opel è commercializzata a quasi 50mila euro, cifra che si riduce di 2.500 o 1.500 euro grazie agli incentivi con e senza rottamazione e a cui vanno sommati la campagna di lancio Opel con uno sconto tra 4 e 6 mila euro scendendo così fino a 38.400 euro. Inoltre, è disponibile il noleggio a lungo termine Free2Move Lease con canone per 3 anni da quasi 400 euro al mese e 7 mila euro di anticipo.

I CONCORRENTI
Pochi rivali

La nuova Opel Grandland X Hybrid4 arriva sul mercato per sfidare modelli come la Mitsubishi Outlander Phev, suv dalle dimensioni maggiori ma dal prezzo simile e dotato di tecnologia plug-in hybrid e autonomia elettrica fino a 57 chilometri.

Tra i concorrenti spiccano i modelli del gruppo Psa, partendo dalla Citroën C5 Phev, dalla Peugeot 3008 con ricarica alla spina fino alla più grande DS7 Crossback E-tense. Entrando nel segmento premium (fuori, tuttavia dal perimetro di Opel) si aggiungono le versioni phev di Audi Q5, Bmw X3, Mini Counryman, Mercedes GLC e Volvo XC40.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...