ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùbeni culturali

Gratis nei musei da ottobre a marzo ma ci sono anche gli ingressi «extra»

di Antonello Cherchi

default onloading pic
(ANSA)


1' di lettura

Gli ingressi gratuiti nei musei ogni prima domenica del mese, voluti dall’ex ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, vanno in soffitta. Arriva la riforma di Alberto Bonisoli, attuale responsabile di via del Collegio Romano, che limita le gratuità ai soli mesi da ottobre a marzo. E questo, nelle intenzioni del ministro, per meglio conciliare gli ingressi senza pagare con i picchi dei flussi turistici. Il decreto, dopo i rilievi critici del Consiglio di Stato, è ora arrivato al traguardo e pubblicato con il numero 13 sulla Gazzetta Ufficiale del 13 febbraio.

La settimana della cultura
Diminuiscono, dunque, le domeniche in cui sarà possibile accedere gratuitamente ai musei e ai luoghi della cultura, ma il decreto riserva altre possibilità per le visite senza biglietto. Queste ultime, infatti, potranno essere previste anche durante la settimana della cultura, che si svolgerà ogni anno da gennaio a marzo in una data che deciderà il ministro.

Loading...

Un pacchetto aggiuntivo ingressi liberi
Inoltre, i direttori dei poli museali regionali (o i direttori dei musei autonomi) avranno un ulteriore pacchetto di otto giornate di ingressi gratuiti,da stabilire tenendo conto delle esigenze degli utenti e delle caratteristiche del territorio. Le otto giornate potranno anche essere frazionate in fasce orario di libero accesso da spalmare su un periodo più lungo, purché alla fine il risultato sia sempre quello di otto giorni a ingresso free.

Maggiore sconto per i giovani tra 18 e 25 anni
Infine, si riduce a due euro il biglietto di ingresso per i giovani tra 18 e 25 anni, mentre ora pagavano la metà del costo d’ingresso.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti