AUTO CINESI

Great Wall intende tornare a costruire auto in Europa


default onloading pic

2' di lettura

La cinese Great Wall Motor potrebbe prendere in considerazione la possibilità di costruire un nuovo impianto nell'Unione europea se le sue vendite raggiungessero le 50.000 unità all'anno, come parte di una spinta alla ricerca di crescita nei mercati esteri ha dichiarato il presidente Wei Jianjun. La Casa automobilistica ha già tentato di produrre veicoli in Europa dopo aver aperto una fabbrica in Bulgaria nel 2012 per assemblare SUV, pick-up e city car.

L'impianto è stato chiuso nel 2017. Il principale produttore di SUV e pick-up in Cina sta ora esplorando le vendite e la produzione nei mercati esteri per espandere la sua influenza globale e cercare maggiori profitti. La società prevede di iniziare a vendere SUV a marchio Wey nell'Unione europea tra due anni ha dichiarato Jianjun in un'intervista a margine del salone dell'auto di Francoforte riferendosi al Marchio premium di Great Wall. «Abbiamo in programma di produrre automobili in Cina ed esportarle nell'UE nella fase iniziale» ha detto Wei aggiungendo che la società prevede anche di vendere veicoli elettrici ibridi a batteria e plug-in in Europa. «Crediamo che una volta che venderemo più di 50.000 unità nell'UE inizieremo a prendere in considerazione la costruzione di una fabbrica locale» ha detto Jianjun. Great Wall il cui Marchio popolare è Haval, esporta anche alcuni modelli di pick-up in Italia.

«Speriamo di ottenere quote di mercato da marchi stranieri, stiamo investendo con forza in ricerca e sviluppo. La tecnologia su cui ci stiamo concentrando ora è la tecnologia che sarà in uso nel 2030» ha detto Jianjun.

A giugno Great Wall ha iniziato la produzione in uno stabilimento nella regione di Tula nella Russia centrale, con una capacità produttiva di 80.000 auto all'anno. Il produttore aveva precedentemente espresso interesse ad entrare nel mercato degli Stati Uniti, ma il piano è stato rinviato a causa della tensione commerciale tra le due maggiori economie del mondo. Great Wall è una delle poche Case a segnare una crescita delle vendite quest'anno in Cina. La società ha venduto 624.000 unità nei primi otto, il 5,7% in più rispetto al 2018. Great Wall offrirà più sconti e aumenterà la pubblicità per mantenere la quota di mercato ha detto Jianjun. I profitti di Great Wall sono diminuiti di circa il 60% nella prima metà dell'anno dopo aver modificato la sua strategia di prezzo.

«Non stiamo riducendo le spese di ricerca e sviluppo perché il mercato non è buono» ha dichiarato Jianjun.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...