ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtitoli di stato

Green bond, il BTp verde potrebbe imitare il BTp Italia

Una quota per i piccoli risparmiatori e una per gli istituzionali. La tempistica? Se si punta al 2020, fine ottobre è l’ultima finestra. Per le dimensioni si guarda alla Francia (22 miliardi)

di Vitaliano D'Angerio

Green new deal, Sassoli: le tre sfide per un’economia a misura d’uomo

3' di lettura

Il Btp green potrebbe somigliare al BTp Italia: una quota da destinare al retail e un’altra agli investitori istituzionali sempre più affamati di questi strumenti di debito. È quello che emerge dai tecnici del Tesoro che stanno studiando l’operazione “verde”, tutt’altro che semplice.
Se il titolo di Stato verde verrà aperto ai piccoli risparmiatori, si andrà dunque incontro ai desiderata della Consob che nel 2017 aveva auspicato un BTp green per tutti.

Tempi e dimensioni

Loading...

Per dimensioni, l’iniziativa green del ministero dell’Economia (Mef) sarà molto simile a quella dei francesi varata nel 2017: un programma di emissioni verdi partite nel gennaio di tre anni fa e che, bond dopo bond, ha raggiunto quota 22 miliardi di euro diventando l’obbligazione green più liquida.

Sulla tempistica, a quanto viene fuori dal Mef, l’obiettivo è di chiudere entro l’anno senza superare però la finestra di ottobr e. In caso contrario potrebbe esserci il giro di boa dell’anno nuovo.

A breve poi, tra marzo e aprile, ci sarà un decreto della Presidenza del Consiglio (Dpcm) che darà maggiori delucidazioni su funzioni e competenze dei vari attori in campo: Mef, Ragioneria di Stato, comitato interministeriale.

Aree di intervento e criteri internazionali

In particolare vi sarà da individuare le aree di intervento del green bond. Di cosa si occuperà? Quali progetti andrà a supportare? L’Oat green francese è stato abbastanza ecumenico sui progetti: dalle rinnovabili, all’efficienza energetica ai trasporti sostenibili. L’elenco è quello individuato dai Green Bond Principles dell’Icma , l’associazione internazionale del mercato dei capitali che ha stilato una lista dei cosiddetti progetti elegibili, su cui investire i proventi dei green bond.

L’Italia dovrebbe seguire questa strada. Innanzitutto, a quanto si sa, per il BTp green verrà scelta la griglia dell’Icma perché i criteri di investimento dei green bond europei sono collegati al varo definitivo di fine anno della tassonomia Ue: quest’ultima è la classificazione di cosa è sostenibile e di cosa non lo è. Per sganciarsi dai tempi di Bruxelles, Roma dovrebbe varare il BTp green seguendo i parametri Icma riconosciuti e accettati da tutti i mercati internazionali.

Altri Paesi e questione advisor
Anche altri Paesi europei sono alle prese con le incertezze sulle normative da seguire. Secondo indiscrezioni, pure Spagna e Germania stanno decidendo come muoversi e vi sarebbe un confronto continuo con le autorità italiane. Si tenta comunque di non discostarsi troppo dagli standard dei Green Bond Ue che si differenziano da quelli dell’Icma soprattutto per la richiesta di un albo per i certificatori, ovvero per gli adivsor che devono esprimere il parere indipendente sulla struttura del green bond.

La scelta dell’Italia dovrebbe ricadere su una delle tre società di consulenza più grandi che quasi certamente saranno inserite nell’albo monitorato da Esma, l’authority europea di vigilanza dei mercati finanziari. In generale, tutti gli Stati intenzionati ad emettere titoli verdi dovranno stabilire al più presto le scadenze perché aumenta la concorrenza, in particolare dei Paesi sudamericani.

Il green bond, dicono i vertici di Climate Bonds Initiative, è infatti diventato facile da collocare «come un gelato venduto in una giornata afosa».

Per approfondire

1) Sostenibilità, arriva il bollino verde su fondi comuni e conti correnti

2) L'Europa verde non è all'anno zero: ecco i progetti del Fse in Polonia e Spagna

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti