Covid

Green pass, l’allarme delle regioni: modifiche o rischio caos. Corteo no vax a Roma, scontri con la polizia

Diecimila in piazza nella capitale: lacrimogeni e idranti sulla folla a Largo Chigi, i manifestanti entrano nella sede della Cgil

Roma, manifestazione No Green Pass: in piazza anche militanti Forza Nuova

3' di lettura

Le Regioni temono il rischio caos per il 15 ottobre quando scatterà l’obbligo di green pass nei luoghi di lavoro. Una preoccupazione già emersa e sottoposta al governo in occasione dell’ultima riunione di giovedì scorso e che sarà affrontata di nuovo il 13 ottobre in Conferenza Regioni.

Per evitare questa situazione le Regioni propongono di riorganizzare il sistema di rilascio dei green pass dopo l’esecuzione dei tamponi, allungando ulteriormente i tempi di validità (attualmente 48 ore con test rapido e 72 con molecolare) e dare la possibilità alle imprese di organizzarsi anche autonomamente per l’esecuzione dei test, oltre al supporto delle farmacie.

Loading...
No green pass in piazza, tafferugli a Roma

No green pass in piazza, tafferugli a Roma

Photogallery46 foto

Visualizza

Corteo no vax a Roma, scontri con la polizia

Ma la giornata è stata segnata da scontri e tensioni con la polizia durante la manifestazione dei No Green pass organizzata in piazza del Popolo a Roma con diecimila partecipanti (secondo fonti della polizia). Il sit-in era stato autorizzato dalla Questura dalle 15 alle 19 ma si è trasformato in un corteo non autorizzato quando una parte dei manifestanti si è staccata tentando di entrare in via Veneto, forzando il cordone delle forze dell’ordine. Un gruppo di manifestanti è entrato nella sede della Cgil a Roma. «Occupata la Cgil» dicono.

Alcune centinaia di persone si sono invece mosse per per le vie del centro e hanno raggiunto Palazzo Chigi: qui hanno trovato un cordone delle forze dell’ordine che ha contenuto i manifestanti e ha esploso diversi lacrimogeni per disperdere la folla ed evitare ulteriori scontri. La polizia ha poi azionato gli idranti dai blindati.

Salvini: «Allungare durata green pass da 48 a 72 ore»

«Allungare la durata minima del green pass da 48 a 72 ore è possibile, anzi doveroso e previsto dall’Europa. Evitare caos, blocchi e licenziamenti il 15 ottobre è fondamentale». Lo scrive su Twitter, il leader della Lega, Matteo Salvini.

Coisp: senza estensione durata rischio sicurezza Paese

«Così come evidenziato dalle Regioni e da molti imprenditori, qualora la durata del green pass in seguito al tampone non venisse estesa, rischiereremmo la paralisi del Paese dal punto di vista del controllo del territorio e della tutela delle nostre città». Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. «Considerando che a oggi non sono state emanate linee guida esaustive e che i tempi per effettuare i tamponi presso farmacie e laboratori convenzionati si sono allungati a dismisura, in alcuni casi oltre i sette-otto giorni, nel giro di pochi giorni alcune migliaia di appartenenti alle Forze di Polizia non avranno più la possibilità di rinnovare il green pass e, quindi,di lavorare. È a rischio, dunque, l’intero sistema-sicurezza del nostro Paese. Chiediamo al governo di rivedere immediatamente i termini e la durata del Pass e di estenderla almeno a 96 ore» conclude Pianese.

Federfarma: aumento tamponi ma incentivare vaccino

L’annuncio dell’obbligo del green pass dal 15 ottobre «nella prima fase ha generato un aumento della disponibilità a vaccinarsi. Ma questa disponibilità poi è scesa e si registra un aumento di domanda dei tamponi nelle farmacie. Non incoraggerei però la pratica dei tampone più di tanto. La pratica da incoraggiare è quella del vaccino non del tampone». Così il presidente di Federfarma, Marco Cossolo, sottolineando che «le farmacie sono a disposizione per fare i tamponi, anche prima della norma che ne stabilisce un prezzo calmierato, tant’è che al protocollo di intesa hanno aderito 7.500 farmacie su 9mila, quindi altre 1.500 saranno costrette a farli a prezzo ribassato» con una capacità maggiore di testing».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti