Emergenza Covid

Dal 16 maggio stop quarantena dai Paesi Ue, voli «Covid tested» estesi a Canada e Giappone

L’ordinanza prevede l'ingresso dai Paesi dell'Unione Europea e dell'area Shengen (oltre che da Gran Bretagna e Israele) con tampone negativo, superando il vigente sistema di mini quarantena di 5 giorni

di Andrea Gagliardi

Aggiornato il 14 maggio 2021, ore 12:22

2' di lettura

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un'ordinanza che prevede l'ingresso dai Paesi dell'Unione Europea e dell'area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, con tampone negativo, superando il vigente sistema di mini quarantena di 5 giorni. Nella stessa ordinanza sono, invece, prorogate le misure restrittive relative al Brasile. Con altra ordinanza si rafforzano i voli “Covid tested”, estendendone la sperimentazione agli aeroporti di Venezia e Napoli, oltre a Milano e Roma e ampliando i Paesi di provenienza a Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti, oltre agli Stati Uniti. Le ordinanze sono in vigore dal 16 maggio.

Al di là dei voli Covid tested, (così chiamati perché consentono a chi si sottopone a test molecolare o antigenico, prima della partenza e allo scalo di destinazione, di evitare la quarantena o l'isolamento fiduciario all'arrivo, qualora chiaramente l'esito del tampone sia negativo), l’obiettivo del governo ad ogni modo, in vista soprattutto della stagione estiva, resta quello di abolire la quarantena (attualmente di 10 giorni per tutti i Paesi extra Schengen) per tutti gli arrivi da Usa, Giappone e Canada. Anche perché, come ha spiegato il ministro del Turismo Massimo Garavaglia «solo il turismo Usa vale lo 0,8% del nostro Pil»). La possibilità di estendere la misura ai Paesi del G7, Stati Uniti e Giappone compresi, sarà discussa a giugno.

Loading...

Verso il green pass nazionale

Nei giorni scorsi il premier ha annunciato che si potrà tornare a viaggiare in tutta Italia con un “pass verde nazionale”, in attesa che entri in vigore il green pass europeo previsto per la metà di giugno. Il pass sarà di fatto identico alle 'certificazioni verdi', vale a dire i documenti che già ora gli italiani devono utilizzare per spostarsi per turismo tra regioni arancioni e rosse. Basterà per muoversi in Italia il certificato di avvenuta vaccinazione, quello di avvenuta guarigione o un tampone molecolare o antigenico con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti all'ingresso nel nostro paese.

Ingressi vietati da India, Bangladesh e Sri Lanka

Mentre da India, Bangladesh e Sri Lanka è vietato l'ingresso nel nostro paese fino al 30 maggio, con eccezione dei cittadini italiani che abbiano la residenza anagrafica in Italia da data anteriore alla presente ordinanza, a condizione che non manifestino sintomi da
COVID-19.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti