Emergenza Covid

Green pass a scuola, pronto il Dpcm che autorizza l’app per il controllo

Per facilitare il lavoro dei presidi è pronto il Dpcm che introduce la piattaforma digitale per le verifiche automatiche. Con l’ok del Grarante Privacy

di Andrea Gagliardi

Green pass obbligatorio nelle scuole, esordio positivo al liceo Giulio Cesare di Roma

2' di lettura

Sarà compito dei dirigenti scolastici controllare il green pass di docenti e personale amministrativo. E sempre a loro toccherà comminare le sanzioni in caso di violazione (assenza ingiustificata e dal quinto giorno sospensione dal servizio e dallo stipendio). Per facilitare il loro lavoro è pronto il Dpcm che introduce la piattaforma digitale per le verifiche automatiche (“autorizzata” dall'Authority della privacy) con alcuni paletti: il check andrà fatto quotidianamente, prima dell'ingresso a scuola e limitatamente al personale in servizio quel giorno.

La bozza del Dpcm che autorizza la App per i controlli

Per assicurare il più efficace ed efficiente processo di verifica del possesso delle
certificazioni verdi COVID-19 nell'ambito scolastico statale «il Ministero della salute - si legge nella bozza di Dpcm - rende disponibile agli Uffici scolastici regionali e alle scuole statali del sistema nazionale di istruzione un'apposita funzionalità che consente una verifica quotidiana e automatizzata del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 del solo personale in servizio presso la singola istituzione scolastica mediante un'interazione, descritta nell'allegato G, tra il Sistema informativo dell'istruzione-Sidi e la Piattaforma nazionale-DGC. Tale funzionalità consente esclusivamente di verificare il possesso di una certificazione verde COVID-19 in corso di validità del personale effettivamente presente in servizio, senza rivelare le ulteriori informazioni conservate, o comunque trattate, nell'ambito della Piattaforma nazionale-DGC».

Loading...

Controlli automatici a semaforo con la nuova piattaforma

La piattaforma digitale funzionerà con un semaforo a due colori, rosso o verde. Rosso vuol dire che quel docente non ha un green pass valido e non può entrare a scuola. E dopo cinque giorni di assenza resta senza stipendio. Verde: tutto ok. Si tratta del primo grande controllo automatico dei “certificati verdi” (“digital green certificate”, come li chiama l’Europa). La piattaforma è collegata al database nazionale green pass (quello gestito da Sogei che li eroga e permette i controlli manuali via VerificaC19). E interroga il database per sapere, per ogni dipendente della scuola, chi ha il green pass e chi no. Mostrerà quindi alle segreterie una interfaccia dove ogni dipendente sarà associato un colore rosso o verde, stabilendo così il diritto all’ingresso a scuola oppure no. La piattaforma può calcolare così anche se il docente è “rosso” – e quindi obbligato a casa – per almeno cinque giorni, facendo scattare la sospensione dello stipendio.

Controlli manuali in attesa della nuova App

Con l'avvio dei corsi di recupero per gli studenti che hanno accumulato un “debito” la scuola riparte ufficialmente il 1° settembre. E l'appuntamento odierno, nei fatti, costituisce anche un test sulle procedure di verifica della certificazione verde. In attesa della nuova piattaforma digitale, attesa per metà mese, i controlli si faranno “con la procedura ordinaria”, vale a dire con l'App “VerificaC19” (la stessa usata per scansionare il green pass per accedere a ristoranti e piscine al chiuso, musei, teatri, cinema ecc), ogni giorno e verificando ciascun singolo QRCode. Si procederà insomma manualmente con pattuglie di “verificatori” delegati dai presidi all'ingresso degli istituti.

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha assicurato però che «dal 13 settembre (giorno in cui torneranno in classe, in presenza, otto milioni di studenti dai sei ai 19 anni, ndr) la piattaforma automatica per il controllo del Green pass sarà funzionante nel pieno rispetto della privacy.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti