Mercato e Industria

GreenMobility espande il numero di città in cui è attivo il servizio

default onloading pic


2' di lettura

GreenMobility annuncia l'espansione del car sharing a nuove città europee.
Dopo aver lanciato con successo servizi di car sharing a Copenaghen (400 EV) e Oslo (250 EV), entro il 2020 i veicoli condivisi a emissioni zero di GreenMobility arriveranno nelle strade delle tre più grandi città del Belgio; Bruxelles, Anversa e Gand e delle “centrali elettriche del nord” del Regno Unito: Liverpool, Leeds e Manchester. Nel Regno Unito, insieme a Franklin Cars, operatore leader nel noleggio privato di auto elettriche e infrastrutture di ricarica, GreenMobility sarà il primo servizio di car sharing a fondo libero al di fuori di Londra. Bruxelles, Anversa e Gand insieme hanno oltre 3 milioni di potenziali clienti. Tutte e tre le città hanno gli stessi problemi delle altre principali città d'Europa: troppe auto per le strade che causano congestione e inquinamento. Collaborando come franchising con DTM, una delle più grandi compagnie di taxi in Belgio, il servizio di GreenMobility unirà la conoscenza e l'esperienza di entrambi i partner con le operazioni della flotta e le esigenze di mobilità dei clienti. Ancora più importante, tutte e tre queste città si sono impegnate a diventare a emissioni zero, hanno definito le zone di aria pulita e hanno dichiarato un'emergenza climatica. I veicoli a emissioni zero di GreenMobility aiuteranno queste città a ridurre la loro impronta di CO2 e raggiungere i loro obiettivi climatici. La società vede un grande potenziale nei servizi di car sharing elettrico in queste città, poiché hanno molte somiglianze con Copenaghen in termini di popolazione e demografia. Nel corso dei prossimi anni espanderà il servizio per fornire una mobilità verde condivisa in 15 città entro il 2021.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti