ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAttività marittima

Grimaldi eletto presidente dell’associazione internazionale degli armatori

Primo italiano a ricoprire l’incarico nell’Ics. Era stato designato già un anno fa

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Emanuele Grimaldi è stato ufficilamente eletto presidente dall’assemblea dell’International chamber of shipping (Ics), riunitasi a Londra. L’armatore italiano era stato, già da un anno (giugno 2021), designato quale prossimo chairman dell’organizzazione che rappresenta, a livello globale, le associazioni armatoriali nazionali e oltre l’80% della flotta mondiale.

Ora è arrivata l’ufficialità dell’incarico, con la fine del mandato del predecessore, Esben Poulsson. Grimaldi è il primo italiano ad assumere la guida dell’Associazione mondiale degli armatori, dopo aver ricoperto la carica di vicepresidente dal 2016.

Loading...

L’ad del gruppo Grimaldi, peraltro, ha già ricoperto diversi incarichi in associazioni nazionali e internazionali del mondo dello shipping: dal 2001 al 2003 ha rappresentato gli armatori europei come presidente dell’Ecsa - European community shipowners’ associations; e dal 2013 al 2018 è stato alla guida degli armatori italiani, come presidente di Confitarma.

Obiettivo net zero

Tra le priorità che caratterizzeranno il suo mandato, ha spiegato, ci saranno la riduzione delle emissioni e il benessere degli equipaggi. «Le decisioni che prenderemo - ha affermato dopo l’elezione - in particolare per quanto riguarda il raggiungimento dell’obiettivo net zero, potrebbero cambiare la struttura del settore nei decenni a venire».

Rivolgendosi ai rappresentanti delle associazioni armatoriali nazionali presenti all'assemblea dell’Ics, ha aggiunto: «Farò molto affidamento sul vostro sostegno per continuare ad essere una voce forte della ragione e del buon senso e, soprattutto, di un punto di vista comune per l’intera industria globale, non solo quella di un particolare settore o di un interesse nazionale dominante».

Soddisfazione di Confitarma

Il presidente di Confitarma, Mario Mattioli, da parte sua, ha sottolineato che «l’elezione di un italiano a questo prestigioso incarico internazionale premia l’intero Paese. Sono certo che farà un gran bel lavoro al servizio del settore marittimo mondiale, in questa fase cruciale, caratterizzata da incertezze e problemi, e che richiede un forte impegno a sostegno per le numerose sfide che l’industria marittima deve affrontare».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti