sfida rilancio

Gruppo Sella: piano minibond per la crescita delle Pmi del Sud

Giacomo Sella: «A fianco delle aziende su sviluppo e internazionalizzazione»

di Vera Viola


3' di lettura

Graded , Nuceria, Cti Food Tech, tre aziende meridionali che nel corso dell’ultimo anno hanno fatto ricorso al l’emissione di minibond con successo per sostenere piani di crescita e di internazionalizzazione. Sono pochi gli esempi di questo tipo nel panorama meridionale, ma via via si aggiungono altri casi.

A fianco delle aziende campane che hanno avuto un ruolo di apripista, c’è il Gruppo Sella che un anno fa ha inaugurato una sede a Napoli con la missione di assistere piccole e medie imprese, anche imprese familiari, in operazioni di finanza straordinaria, emissioni di minibond, acquisizioni industriali e da parte di fondi di private equity.

«Abbiamo un pool di 14 professionisti – racconta Giacomo Sella, responsabile della divisione Sella Corporate & investment Banking del Gruppo – che si dedicano esclusivamente ad assistere le imprese meridionali. Il Sud – aggiunge – è un’area del Paese che ci offre importanti opportunità di lavoro». Sella fa un confronto tra Lombardia e Campania. «Per numero di imprese il rapporto è di 1,7 a 1 – dice – per Pil 3,6 a 1; per operazioni di private equity 10 a 1. Questo divario, da colmare, è per Banca Sella una importante opportunità».

Ultima operazione in ordine di tempo è quella di Graded. L’azienda napoletana che fa capo ai fratelli Federico e Vito Grassi ha emesso dapprima due mini-bond quotati per complessivi 3 milioni e successivamente, il 31 ottobre, un terzo da 1,8 milioni. La società è specializzata nella progettazione, realizzazione e gestione di soluzioni energetiche integrate nel settore pubblico e privato. Tutte le emissioni sono quotate sul nuovo segmento per la crescita delle piccole e medie imprese e sono state sottoscritte da investitori istituzionali.

Il Gruppo Sella ha affiancato Graded nell'attività di strutturazione del prestito obbligazionario, ricoprendo il ruolo di Arranger esclusivo delle operazioni ed assistendo la società nei rapporti istituzionali con Borsa Italiana in qualità di Listing Sponsor.

Risale invece a più di un anno fa l’emissione di Nuceria Group, che produce etichette adesive, astucci e imballaggi flessibili con sedi a Nocera, Salerno, Milano e Torino. Nel 2018 ha emesso due prestiti obbligazionari “mini-bond” del valore complessivo di 7 milioni destinati a reperire risorse per sostenere progetti di investimento e crescita. Anche in questo caso Banca Sella ha affiancato l’azienda nell’attività di collocamento dei prestiti obbligazionari, ricoprendo il ruolo di arranger dell’operazione ed assistendo l’emittente nei rapporti istituzionali con Borsa Italiana e Monte Titoli.

La prima emissione, di 1 milione con scadenza il 31 marzo 2025, gode della garanzia InnovFin del Fondo Europeo per gli Investimenti ed è stata sottoscritta da Banca Sella. La seconda emissione da 6 milioni ha scadenza il 31 marzo 2024 ed è stata sottoscritta dal Fondo Impresa Italia, gestito da Riello Investimenti Partners SGR S.p.A. L’azienda ha potuto avviare una nuova “divisione flexible”presso la sede di Salerno e acquistato una nuova linea completa di stampa ad alto contenuto tecnologico. Ma c’è di più. A seguito della emissione la tedesca All4Labels Group GmbH, holding operativa di un gruppo multinazionale leader nel settore del packaging flessibile e delle etichette adesive e autoadesive, ha acquisito il controllo della Nuceria Adesivi che è entrata a far parte di uno dei più grandi gruppi a livello mondiale del settore.

Infine, ultima operazione, quella che ha come protagonista CTI Foodtech S.r.l. – società di Salerno che progetta e sviluppa macchinari per l'industria di trasformazione alimentare, in particolare denocciolatrici di pesche e albicocche. CTI ha emesso un prestito obbligazionario “mini-bond” da un milione. L’emissione in questo caso è stata interamente sottoscritta da Banca Sella e gode della garanzia InnovFin rilasciata dal Fondo Europeo per gli Investimenti.

Per Banca Sella non è finita. Sono in gestazione altre operazioni tra Campania, Puglia e Sicilia.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...