LEGGE DI BILANCIO

Gualtieri: la manovra verrà potenziata con un nuovo scostamento di bilancio

Il ministro dell’Economia: sono fiducioso, il Parlamento migliorerà il testo. «I sindacati? Il governo deve guardare all’equilibrio generale»

Manovra da 38 miliardi e Decreto ristori ter per le aree rosse

Il ministro dell’Economia: sono fiducioso, il Parlamento migliorerà il testo. «I sindacati? Il governo deve guardare all’equilibrio generale»


2' di lettura

Il giorno dopo l’approvazione in Consiglio dei ministri della legge di bilancio il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri si dice «fiducioso che la manovra di bilancio passerà e che Camera e Senato miglioreranno il testo con il loro contributo». Annuncia anche che l’intervento sarà potenziato potenziato con nuovo scostamento di bilancio.

«Sono fiducioso che la manovra di bilancio passerà e che Camera e Senato miglioreranno il testo con il loro contributo», ha detto Gualtieri in un’intervista a Unomattina spiegando che «tutte le proposte di buonsenso saranno valutate con grande attenzione». Il ministro ha sottolineato che c’è un partito di opposizione, Forza Italia, che «sembra esprimere un maggior senso di responsabilità», è un atteggiamento che «merita apprezzamento». «Dialogheremo - ha assicurato - con tutte le forze in Parlamento che vogliono aiutarci a migliorare la manovra invece di fare propaganda. Adesso gli italiani si aspettano risposte concrete».

Loading...

Nuovo scostamento

Gualtieri ha spiegato che «dobbiamo traghettare gli italiani verso questo periodo e progettare interventi massicci per rilanciare economia» e ha anticipato la prossima mossa del governo: «Il rallentamento dell’attività nel IV trimestre e a inizio 2021, a causa della seconda ondata del contagio, rende necessarie ulteriore misure che arriveranno con uno scostamento di bilancio che sarà richiesto al Parlamento».

La risposta ai sindacati: «Guardiamo all’equilibrio generale»

Quanto alle critiche dei sindacati Gualtieri ha detto che fanno il loro mestiere e chiedono di più ma il Governo deve guardare a un equilibrio più generale. La manovra è «una proposta di legge di bilancio che deve andare in Parlamento proprio per essere migliorata ed emendata. Quindi - spiega - si avvia un confronto con il Parlamento e anche con le parti sociali, con le quali avevamo anche discusso prima e condiviso la scelta del blocco dei licenziamenti. È avviato un dialogo con le parti sociali, ognuno fa il suo mestiere, I sindacati chiedono sempre di più e il Governo deve guardare a un equilibrio più generale. È fisiologico».

L’iter alla Camera

Inizierà sabato 21 novembre l’esame parlamentare del Ddl bilancio, affidato per la prima lettura a Montecitorio. L'ufficio di presidenza della commissione Bilancio della Camera è stato intanto convocato mercoledì alle 17,30 per definire i tempi dell’esame della manovra (con ogni probabilità il provvedimento non verrà modificato dal Senato visti itempi stretti). Il calendario delle audizioni si snoderà tra il fine settimana, lunedì e martedì prossimi. Il ministro dell’Economia Gualieri è atteso nel tardo pomeriggio di lunedì 23 novembre.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti