il ministro dell’economia

Gualtieri: proseguire taglio del cuneo, primo pilastro della riforma fiscale

Nel terzo trimestre dell’anno si stima «un forte rimbalzo del Pil, ci sono molto indicatori che lo dicono»

di Nicola Barone

Pil -12,8% nel lockdown, mai cosi' da 25 anni

1' di lettura

«La riforma fiscale ha due grandi pilastri, proseguire sulla strada del cuneo fiscale riducendo l’Irpef sul lavoro per aumentare salari e stipendi e ridurre il costo del lavoro; secondo, sostenere l’assegno unico che è lo strumento più potente per sostenere la genitorialità e la famiglia». Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri su Rai Tre, aggiungendo che la riforma «deve essere autofinanziata, con la riduzione delle tax expenditures e il contrasto all’evasione fiscale, c’è molto spazio».

Forte rimbalzo del Pil nel terzo trimestre

Nel terzo trimestre dell’anno si stima «un forte rimbalzo del Pil, ci sono molto indicatori che lo dicono e quello dell’occupazione si aggiunge. C’è stato il sentimento positivo delle imprese sugli ordinativi nei quali l’Italia, cosa rarissima, è stata la prima». Il ministro Gualtieri spiega che i dati negativi del secondo trimestre registrano il crollo di aprile («se si chiude l’economia il Pil crolla») ma che «poi a maggio e giugno la produzione industriale segna una ripresa». Le rilevazioni del lavoro sono un ulteriore «segnale limitato ma positivo della ripresa» e «anche l’aumento della disoccupazione, che nei momenti più duri è scesa perchè aumentavano gli inattivi, ora sale perchè calano gli inattivi. E poi salgono anche finalmente gli occupati».

Loading...

Peggio di -8%, ma non tanto

La previsione annuale del Pil fatta in precedenza dal governo «è stata fatta quando non si sapeva quanto sarebbe durato il lockdown: la nuova stima sarà peggio del -8% stimato, ma non così tanto. Tutti i previsori che indicavano -11, -12, -13% dicono che l’Italia fa meglio di quanto loro prevedevano».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti