Dieci esperienze immersive nel design in Italia, Europa e nel resto del mondo

3/11Idee e Luoghi

Guardare gli skyscraper dall'alto di Milano Verticale e poi scoprire le novità di ADI Design Museum

Il panorama dei grattacieli da MIlano Verticale

Il suo rooftop fa girare la testa. Sia nel senso che la si muove a 360° per cogliere in un solo sguardo tutta la quintessenza architettonica della nuova Milano espressa dai grattacieli di Porta Nuova, sia perché si resta sbalorditi dal trovarsi circondati dagli skyscraper. Il Milano Verticale Una Experience è l'ultimo arrivato tra le ardite costruzioni di questa zona rutilante, il più giovane eppure già capace di strizzare l'occhio alla gloriosa storia di design che ha Milano: gli elementi luce, le soluzioni del bagno, certe sedute sono l'interpretazione contemporanea di oggetti iconici di Gio Ponti, tornato prepotentemente di moda a poco più di cinquanta anni dalla sua scomparsa, anche se mai forse era caduto davvero nel dimenticatoio. Questo hotel (bevertical) punta tutto sulle prospettive vertiginose, consentendo all'occhio di spingersi sino alle torri di CityLife. Ovviamente le stanze più in alto (i piani sono tredici) sono quelle ideali per trovarsi il palazzo in vetro e acciaio quasi a forma di mela di Unicredit proprio accanto a sé e per considerare il Palazzo della Regione Lombardia come proprio dirimpettaio. A piedi poi si può raggiungere l'ADI Design Museum, appena aperto, dedicato alla storia del Compasso d'Oro, vivendo un'immersione completa negli oggetti iconici della nostra storia (adidesignmuseum). E poi la sera si può entrare fisicamente quasi dentro agli oggetti, i mobili che compongono la scenografia di Edificio 3, Storia di un intento assurdo, la rappresentazione arguta ed esilarante del testo di Claudio Tolcachir in scena al Teatro Studio Melato (piccoloteatro).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti