Il ritratto

Guardia costiera, al timone arriva Carlone l’ammiraglio con il culto della tecnologia

Il Consiglio dei ministri nomina il nuovo comandante generale della Guardia Costiera - Nicola Carlone succede a Giovanni Pettorino che lascia per limiti di età

di Marco Ludovico

(7146)

I punti chiave

  • Specialista in operazioni
  • Strategia e innovazione
  • I rapporti con la Marina

3' di lettura

Pugliese di Minervino Murge (Bt), scuole in Svizzera e poi l’Accademia Navale di Livorno, per dodici anni in Marina Militare e poi tutta la carriera in Guardia costiera. Nicola Carlone, 60 anni, sposato con due figli, il più giovane degli ammiragli ispettori, due stelle, prende il timone al comando delle Capitanerie di Porto con la terza stella e venerdì prossimo riceve il testimone da Giovanni Pettorino, ammiraglio ispettore capo, in uscita per limiti di età. Lo ha designato il Consiglio dei ministri del 15 luglio, su proposta del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e del titolare delle infrastrutture, Enrico Giovannini.

Ufficiale non solo operativo

Ufficiale gioviale e aperto ma rigoroso e preciso, Carlone ha vinto la sfida tra colleghi di più lungo corso nonostante l’anzianità sia considerata ancora nella Pubblica amministrazione - nella Difesa in particolare - un valore indiscutibile. In realtà i segni di cambiamento ci sono, basti pensare al comandante generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, 58 anni, anche lui il più giovane tre stelle quando fu nominato nel 2019, o Lamberto Giannini, 57 anni, capo della Polizia dal 4 marzo. Per la cronaca, i confronti tra le tre amministrazioni sono quotidiani, sull’immigrazione e non solo. Il numero uno della Guardia costiera ha un profilo specializzato nelle operazioni in mare. Ma è soltanto una parte del suo curriculum.

Loading...

Dalla Marina alle Capitanerie

Dopo i quattro anni in Accademia nel corso Sjo hokar - Falchi del mare, Carlone è imbarcato otto anni e si specializza in sistema d’arma e missili nelle operazioni in Mediterraneo a bordo delle unità della Marina Militare. Poi transita nella Guardia costiera e negli anni il mosaico della sua esperienza professionale aggiunge tessere su tessere. Si occupa dei flussi di migranti da Albania e Kosovo, è in Libano e nel Golfo Persico. Al Comando generale segue le questioni marittime diplomatiche e internazionali. Comanda prima il reparto Sicurezza della navigazione, poi quello Piani e operazioni. Nell’ultimo incarico, direttore marittimo della Liguria, prende il testimone da Giovanni Pettorino. Lo ha ceduto il 26 giugno al contrammiraglio Sergio Liardo.

Strategia e innovazione

Carlone è considerato un ufficiale ad alto tasso di innovazione: lo sviluppo delle tecnologie è un suo pallino. Ma le esperienze e gli studi diversificati - laurea in Scienze Marittime e Navali (Pisa) e in Scienze Internazionali e Diplomatiche (Trieste); master di II livello in e-Health e in Intelligence; specializzazione in Diritto internazionale marittimo - lo hanno caratterizzato come un ufficiale dalla visione strategica degli obiettivi istituzionali. In temi come l’immigrazione, per esempio, sul piano operativo significa non solo rapidità di decisione ma anche lucidità e armonia nei processi con le altre amministrazioni. A cominciare dai rapporti con la Marina Militare: una delle sfide, per Carlone, sarà l’equilibro condiviso con la forza armata di provenienza.

La passione per i Panama

Discreto giocatore di tennis come diversi ammiragli frequentatori del Circolo della Marina al Lungotevere Flaminio di Roma, conoscenza ottima di inglese e francese, molto attaccato alla sua famiglia ma anche alla terra di origine, Carlone è amato da truppa e graduati per il suo carattere senza fronzoli e ostentazioni, disponibile con tutti, incline alla battuta. Un vezzo, però, non gli manca: la passione per i cappelli Panama. Un oggetto di culto internazionale, sfoggiato da personaggi del calibro di Ernest Hemingway, Winston Churchill, Theodor Roosevelt. La collezione di Panama diventa ora una cifra del nuovo comandante generale della Guardia costiera.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti