ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùANALISI

Gucci-Alessandro Michele: fine di un’era. Ma la moda chiede cambiamento costante

Oggi il sistema è governato da logiche spietatamente mercantili e il pubblico è vorace e distratto. I sette anni di Michele alla guida di Gucci però hanno lasciato il segno

di Angelo Flaccavento

(ANSA)

2' di lettura

Dopo mesi di mormorii, l’annuncio ufficiale: le strade di Alessandro Michele e Gucci si separano. Aspettative di crescita disattese? Stanchezza creativa? Fisiologico calo di interesse da parte del pubblico? Non è dato sapere, pur considerando quanto il tema del profitto massimo sia limitante per chi crea, oggi che il sistema è governato da logiche spietatamente mercantili. Con i numeri non si scherza, anche quando le flessioni sono nell’ordine delle unità.

Un segno indelebile (e fatturati stellari)

Come che sia, questa uscita tra l’atteso e il fulmine a ciel sereno non intacca il valore di quanto Michele in sette anni ha fatto per il marchio ammiraglio del gruppo Kering, portandolo a fatturati stellari e riposizionandolo in modo radicale nell'immaginario collettivo. Michele è stato di certo piú un assemblatore che un creatore, un collagista di riferimenti più che un inventore ex novo, ma proprio questo modo nostalgico e insieme propulsivo di procedere lo ha reso una espressione cogente dei tempi, dei quali ha catturato le urgenze escapiste come il bisogno di riscrivere i codici del maschile e del femminile.

Loading...
La collezione Gucci per la PE 2023

La collezione Gucci per la PE 2023

Photogallery28 foto

Visualizza

Autore monotematico e la voglia di cambiamento

È stato un teatrino affascinante, e assai coinvolgente, che ha prodotto una galleria di caratteri di tutto rispetto, e nuovi modi di commerciare i vestiti, ma lo zeigeist è implacabile: scivola e si evolve e quel che era nuovo e desiderabile diventa già visto in men che non si dica.

Gucci porta la sua filosofia sotto la luna di Castel del Monte

Gucci porta la sua filosofia sotto la luna di Castel del Monte

Photogallery16 foto

Visualizza

Michele, e questo è detto senza connotazioni negative, appartiene alla schiera degli autori monotematici, ossia tesi a scavare all’infinito la stessa idea. Il Moloch della moda di oggi richiede cambiamento costante per un pubblico vorace e distratto. Sette anni sono un periodo lungo, in ogni caso: il segno resta. È la fine di un’era, ma la moda digerisce e dimentica tutto, soprattutto i sogni dei suoi autori più amati.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti