ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLusso

Kering punta Tom Ford, trattative avanzate per l’acquisto

L’indiscrezione del Wall Street Journal accende il risiko nel lusso. Il gruppo francese potrebbe battere la concorrenza di Estee Lauder

(REUTERS)

2' di lettura

Il colosso francese Kering - casa di Balenciaga, Yves Saint Laurent e Gucci - punta a Tom Ford ed è in trattative avanzate per l’acquisto del popolare marchio, sul quale ha puntato gli occhi anche Estée Lauder.

L’indiscrezione del Wall Street Journal accende il risiko nel lusso, dove il gigante francese gioca la parte del leone grazie a a una base di consumatori abbienti che, a fronte di un’inflazione galoppante, continuano a spendere per borse e abiti costosi confermandosi resilienti al caro-vita. Kering - secondo rumors - è in una posizione favorita per l’acquisizione rispetto a Estée Lauder, i cui risultati trimestrali hanno deluso con i lockdown da Covid in Cina e il rallentamento degli ordini negli Stati Uniti.

Loading...

L’interesse del colosso della bellezza per Tom Ford era emerso già nei mesi scorsi, quando alcune indiscrezioni avevano indicato trattative a un prezzo di acquisto di 3 miliardi di dollari. Un interesse legato soprattutto alla linea di cosmetici di lusso di Tom Ford, riuscito a conquistarsi un grande pubblico nel settore al di là del successo per i suoi completi da uomo. Con l’aggiunta di Tom Ford, Estée Lauder potrebbe ampliare il suo portafoglio che già include marchi come MAC, Clinique, La Mer e Aveda. Fra le ipotesi che il gigante della bellezza stava considerando c’era il mantenimento della divisione beauty e la cessione in licenza dell’abbigliamento.

Se fosse acquistato da Kering, Tom Ford si troverebbe accanto al marchio che lo ha lanciato e consacrato alle cronache mondiali, ovvero quella Gucci come che lo chiamò negli anni 1990 come direttore creativo prima che lo stesso Ford lanciasse la sua casa di moda. L’ascesa di Ford, nato in Texas, è raccontata in parte nel film ’House of Gucci’ del 2021 con Lady Gaga nei panni di Patrizia Reggiani.

Un accordo con Kering avrebbe probabilmente più senso strategico per Ford rispetto alle nozze con Estée Lauder, considerata l’esperienza del gruppo francese nel lusso e nell’alta moda. Kering inoltre continua a crescere e realizzare vendite sopra le attese, alimentate dalle spese dei turisti americani nella capitali europee approfittando del dollaro forte. Tom Ford sta valutando una sua possibile vendita da diversi mesi. Secondo indiscrezioni è affiancata da Goldman Sachs nell’esaminare le alternative, fra le quali la possibilità del nuovo proprietario di lavorare con il fondatore icona del marchio.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti