moda/1

Gucci Timepieces allarga la famiglia Grip tra stile ed emozioni

L’impronta di Alessandro Mchele anche sugli accessori: dalla passione skateboard allo stato d’animo inciso sui Roulette

di Marta Casadei


2' di lettura

A gennaio 2020 saranno passati cinque anni da quando Alessandro Michele prese in mano le redini della maison Gucci dando il via a un rilancio che ha tutte le carte in regola per essere considerato una vera e propria rivoluzione. Che, partita dall’abbigliamento, ha portato a una “guccificazione” estesa agli accessori e agli ambienti.

Questo progetto ha reso in poco tempo Gucci la punta di diamante del business del gruppo Kering che ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con ricavi a quota 11,5 miliardi di euro, in salita del 17,2% (a cambi correnti). E tra i propri ingredienti chiave ha la commistione tra passato e futuro, giocata nel dialogo tra i nutriti archivi della casa di moda fiorentina (che nel 2021 compirà 100 anni) e le suggestioni visionarie portate dallo stesso direttore creativo.

I nuovi modelli della collezione Grip di Gucci Timepieces - che guarda alle atmosfere del mondo dello skateboard e alle community di appassionati della “tavola” di cui viene richiamata la superficie - incarnano appieno questo contrasto.

A partire dal quadrante - lontano da ogni più tradizionale iconografia: non ha le lancette - e dal design rètro-chic. I modelli Roulette sono due e a renderli unici è una speciale funzione che permette a chi indossa l’orologio di esprimere il proprio stato d’animo. O, almeno, di scegliere tra quelli “disponibili” quello nel quale si riconosce di più. Premendo un pulsante, infatti, in una delle aperture sul quadrante appare una di queste quattro parole: Chance, Future, Tenebrae o Amour.

Il segnatempo, al di là di questa funzione “emozionale” che ha tutta l’aria di un elegante divertissement, non perde la propria funzione chiave: l’ora e i minuti, infatti, vengono indicati nell’altra apertura sul quadrante.

I modelli Roulette sono caratterizzati da uno stile informale ma raffinato che strizza l’occhio al design anni Settanta: la versione in PVD oro giallo presenta un disco in madreperla azzurra e un bracciale in PVD oro giallo con logo GG inciso; l’altro, invece, ha la cassa in acciaio e il cinturino in canvas GG Supreme.

Se il Roulette, scandisce non solo lo scorrere del tempo ma anche l’alternarsi degli stati d’animo, il modello Chrono è focalizzato sul tempo e permette di misurare la velocità impiegata per percorrere un chilometro. Si tratta di un modello, declinato in due versioni, più maschile e di carattere.

Analizzando nel dettaglio i Chrono, entrambi con cassa da 40 mm di diametro e due aperture sul quadrante che indicano l’ora e i minuti, emergono le differenze: un modello ha cassa e bracciale in acciaio e la funzione cronografo è introdotta da una lancetta impreziosita dal motivo GG; l’altro combina la cassa in acciaio e il cinturino in caucciù nero, caratterizzato dal simbolo Interlocking G. La funzione cronografo, in questo caso, viene definita da un puntino rosso che si muove intorno al bordo del quadrante. I modelli Chrono sono adatti a un uso non solo urbano, ma anche sportivo: sono impermeabili fino a una profondità di 30 metri.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...